fbpx

Tg Lazio, edizione del 20 settembre 2019

DALLA REGIONE LAZIO 16 MLN DI EURO PER 500 KM DI NUOVE CICLABILI

Sedici progetti, quasi sedici milioni di euro, più di 500 km di nuove piste ciclabili. Questo l’impegno preso dalla Regione Lazio che oggi ha reso noto i numeri della graduatoria per il triennio 2019-21 degli enti locali che hanno partecipato alla gara per realizzare le nuove ciclabili. “Il nostro obiettivo- ha spiegato il presidente della Regione, Nicola Zingaretti- è favorire lo sviluppo di una mobilità sostenibile e di consentire ai cittadini di spostarsi più agevolmente e con un impatto ambientale ridotto. Tra i progetti finanziati ci sono le piste di Sperlonga, Fiuggi, Montalto di Castro ma anche quella del III Municipio di Roma o quella di Mentana e molte altre ancora.

LA ‘MUMMIA DI PIRAMIDE’, TECNICI ACEA RITROVANO UNO SCHELETRO

Gli abitanti della zona già la chiamano ‘la mummia de Piramide’. I tecnici di Acea durante uno scavo di sottoservizi nell’area di fronte l’ingresso della stazione Piramide della linea metro B, si sono imbattuti in un ritrovamento fuori dal comune: uno scheletro umano, all’apparenza ben conservato e probabilmente di età antica. Il ritrovamento è avvenuto negli scorsi giorni: l’area è stata immediatamente presa in consegna e transennata dagli addetti della Sovrintendenza capitolina, che ora sono al lavoro per cercare di risolvere il mistero della ‘mummia di Piramide’.

FIAMME NEL CPR DI PONTE GALERIA, MIGRANTI TENTANO RIVOLTA

Fiamme all’interno del Centro di permanenza per i rimpatri di Ponte Galeria, alle porte di Roma. A fuoco un cumulo di materassi che un gruppo di cittadini nigeriani ha incendiato in protesta contro i rimpatri imminenti. Sul posto sono intervenuti la Polizia e i Carabinieri in servizio di sorveglianza al Cpr, che hanno sedato la protesta. Le fiamme sono state subito spente dai Vigili del fuoco e al momento non risultano esserci feriti o intossicati. Già all’inizio di luglio, 12 migranti, a seguito di una rivolta, erano riusciti a fuggire dal centro scavalcando le recinzioni perimetrali, per poi dileguarsi nelle campagne.

NUOVA TERAPIA INTENSIVA NEUROCHIRURGICA AL SAN CAMILLO

Il reparto di terapia intensiva neurochirurgica del San Camillo di Roma si è rifatto il look. I lavori hanno riguardato una superficie di circa 500 metri quadrati e hanno comportato una spesa complessiva di circa 530 mila euro. A tagliare il nastro è stato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, accompagnato dal Direttore generale dell’ospedale, Fabrizio d’Alba. “La terapia intensiva- ha spiegato proprio D’Amato- è dotata di 10 posti letto, di cui uno destinato all’isolamento di pazienti infettivi o immunodepressi. Oggi dotiamo il San Camillo di uno spazio moderno ed efficiente che migliorerà gli standard di cura”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

20 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»