VIDEO | Uganda, esporta nell’Ue la cooperativa degli ex ragazzi di strada

Rizzo (Avsi): "Formiamo in agricoltura, giovani siano protagonisti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

RIMINI – La loro vita è cambiata, nei campi, anche grazie a fagiolini e cipolle. Hanno lasciato la strada e sono diventati animatori di una cooperativa nuova, che serve il mercato locale ed esporta pure in Europa. È la storia di Ben e dei suoi amici, tutti ex ragazzi di strada, 20 anni o poco più.

A raccontarla all’agenzia Dire è Samuele Rizzo, responsabile di un progetto di Fondazione Avsi in Uganda. “Tutto è cominciato quando Isaac Maikut, un imprenditore locale, ci ha chiesto un aiuto per aumentare il volume delle sue esportazioni di fagiolini in Inghilterra” spiega il cooperante, una delle voci internazionali di questi giorni al Meeting di Rimini. “La premessa è che Avsi è impegnata nella formazione dei giovani nei lavori agricoli e si orienta verso quelli più poveri e marginalizzati, che a Kampala spesso vivono in strada o sotto i portici”.

Il progetto della Fondazione si chiama Sky, un acronimo che sa di cielo e sta per Skilling Youth for Employment in Agribusiness. “Collaboriamo con le piccole e medie imprese locali, che conoscono il mercato e possono formare e valorizzare i giovani” riprende Rizzo. Che torna poi a Ben, e al suo incontro con Isaac, in una strada tutta pozzanghere di Kampala. “L’imprenditore ha visto che era bravo e gli ha proposto di coltivare un acro a cipolle; la resa è stata ottima e da uno si è passati a cinque acri, finché Ben non ha avuto bisogno di altre braccia e si è rivolto ai suoi amici mettendo su una cooperativa”. Ora bulbi e fagiolini sono venduti alla ‘Isaac Maikut’ ed esportati.

Una storia come tante, sottolinea Rizzo, figlio di medici volontari, nato nella città ugandese di Kitgum 41 anni fa, una vita nel Paese africano. “Sky è finanziato dalla cooperazione olandese con un budget di 13 milioni di euro” ha ricordato il responsabile di Avsi, relatore di un panel del Meeting intitolato ‘Al lavoro per diventare protagonisti della propria vita’: “Vogliamo creare opportunità di impiego per 8mila giovani, in diverse zone, dal Lake Kyoga al South-Western Uganda”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»