Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Al via la Festa Pd a Modena, ampio spazio alla minoranza

Arrivano i ministri del Governo Renzi, ma anche Cuperlo, Bersani, Speranza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

sede PDMODENA  – Tanti ministri, parlamentari, ma anche ampio spazio alla minoranza dem. Prende il via mercoledì 24 agosto la Festa de L’Unità di Modena a Ponte Alto, come di consueto: taglio del nastro alle 19. Dopo i saluti del segretario regionale Pd Paolo Calvano e del segretario provinciale Pd Lucia Bursi, interverranno il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e il presidente della Regione Stefano Bonaccini.

I MINISTRI CHE INTERVERRANNO

Il programma dell’iniziativa è stato presentato oggi alla stampa. Il primo ministro ad arrivare alla Festa di Modena è Maurizio Martina, ministro delle Politiche agricole, che sarà a Ponte Alto domenica 28 agosto. Poi sarà la volta del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti (1 settembre), il 10 settembre tocca a ministro del Lavoro Giuliano Poletti. Domenica 18 settembre, la Festa accoglierà ben due ministri: Maria Elena Boschi (18) e Graziano Delrio (20 e 21.30). Al ministro della Giustizia Andrea Orlando il compito di chiudere la Festa lunedì 19 settembre.

TUTTI I PRESENTI

Confermata la presenza, in due distinte iniziative, dei vice-segretari nazionali del Pd Debora Serracchiani (3 settembre) e Lorenzo Guerini (31 agosto). Non mancheranno i big del partito: da Walter Veltroni (30 agosto) a Pier Luigi Bersani (16 settembre), da Roberto Speranza (15 settembre) a Gianni Cuperlo (9 settembre), da Monica Cirinnà (2 settembre) a Vasco Errani (17 settembre). Cinque i presidenti di Regione che potremo vedere a Ponte Alto: il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini (24 agosto e 18 settembre), quello della Sardegna Francesco Pigliaru, quella dell’Umbria Catiuscia Marini (11 settembre) e i due presidenti del Lazio Nicola Zingaretti e della Toscana Enrico Rossi che si confronteranno giovedì 15 settembre.

I TEMI DELLA FESTA

L’edizione 2016 della Festa provinciale de l’Unità di Modena è incentrata sul concatenarsi di importanti anniversari che si celebrano quest’anno: il 70esimo delle Feste de l’Unità, quello della nascita della Repubblica, quello del voto alle donne.

“Abbiamo deciso di confrontarci con il tema ‘unità’- spiega il segretario provinciale del Pd Lucia Bursi- inteso sia come nome delle Feste, sia come sostantivo che indica coesione e capacità di procedere insieme”. I temi attinenti a questi filoni verranno sviluppati nel corso di specifiche iniziative, con due aspetti che verranno approfonditi in appositi cicli di incontri: la riforma costituzionale, a cui saranno dedicate ben cinque iniziative, e il rapporto con l’Europa, che sarà affrontato nel corso di una settimana di incontri, con ospiti internazionali e nazionali, organizzata in collaborazione con il gruppo Pse del Comitato delle Regioni dell’Unione europea.

“Parleremo con i protagonisti- conferma Bursi- con coloro che, nei diversi campi, hanno lavorato e continuano ad impegnarsi affinché le parole democrazia, diritti, legalità ed Europa non rimangano solo affermazioni di principio, ma divengano pratica quotidiana”.

Non mancheranno ovviamente la buona cucina e la musica. Per esempio le arie del grande schermo interpretate domenica 11 settembre dall’Orchestra sinfonica Giuseppe Verdi di Parma guidata dal solista e direttore Mario Marzi. Ci sarà anche Francesco Guccini, il 15 settembre. Unica data a pagamento, infine, giovedì 1 settembre: Max Gazzè farà tappa a Ponte Alto con il suo “Maximilliano Tour”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»