Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il nervosismo dell’infettivologo Galli: “Mi dà l’orticaria parlare di immunità di gregge”

massimo galli
Secondo il prof. Massimo Galli l'alta circolazione del Covid non ci permetterà di raggiungere l'immunità di gregge
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ormai mi dà quasi l’orticaria sentire parlare di immunità di gregge nelle condizioni in cui siamo adesso. Purtroppo di immunità di gregge si riesce a parlare quando accertato che un certo numero di persone, una certa percentuale di un gruppo sociale, di una nazione, di una regione, è stato vaccinato o comunque ha sotto controllo la malattia, a quel punto la malattia non riesce più a circolare, non riesce più a colpire neanche gli altri”. Lo dice il prof. Massimo Galli, direttore del reparto Malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, ad Agorà Estate su Rai Tre, condotto da Roberto Vicaretti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»