Coronavirus, risultati promettenti per il vaccino in sperimentazione a Oxford

TEST SIEROLOGICI ALL'OSPEDALE ISRAELITICO
La ricerca frutto anche di una collaborazione italiana: "Forte risposta immunitaria"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’ultimo test condotto sul vaccino in sperimentazione presso i ricercatori britannici dell’Universita’ di Oxford, frutto anche di una collaborazione italiana, avrebbe dato risultati promettenti, dimostrando l’efficacia e la sicurezza del farmaco: lo ha riferito oggi la Bbc.

Secondo l’emittente, la sperimentazione eseguita su 1.077 persone ha rivelato che, dopo l’iniezione del vaccino, classificato come ChAdOx1 nCoV-19, il sistema immunitario dei pazienti ha sviluppato autonomamente gli anticorpi e i globuli bianchi che possono sconfiggere il Covid-19.

I risultati appaiono incoraggianti, tuttavia i ricercatori invitano alla prudenza: prima di confermarne la piena validita’ il vaccino dovra’ essere sottoposto ad ulteriori esami e andra’ testato su un numero ancora maggiore di persone.

Per il vaccino a collaborare con l’istituto Jenner della Universita’ di Oxford, e’ anche la Irbm Science Park, un’azienda di Pomezia fondata nel 2009.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»