NEWS:

È morto Donald Sutherland, l’attore premio Oscar aveva 88 anni

A dare l'annuncio il figlio su Instagram: "Lo ritengo uno degli attori più importanti della storia del cinema"

Pubblicato:20-06-2024 19:36
Ultimo aggiornamento:21-06-2024 15:07

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – È morto Donald Sutherland, l’attore canadese premio Oscar aveva 88 anni dopo una lunga malattia. A dare l’annuncio è stato il figlio Kiefer Sutherland. “Con la tristezza nel cuore, vi comunico che mio padre, Donald Sutherland, è morto. Personalmente lo ritengo uno degli attori più importanti della storia del cinema. Non si è mai fatto scoraggiare da un ruolo, bello, brutto o cattivo che fosse. Amava ciò che faceva e faceva ciò che amava, e non si può chiedere di più. Una vita ben vissuta”, ha scritto il figlio in un post su Instagram.

È MORTO DONALD SUTHERLAND: UNA CARRIERA TRA OSCAR, FELLINI E HUNGER GAMES

Classe 1935, canadese, Donald McNichol Sutherland ha illuminato il grande schermo con le sue innumerevoli interpretazioni. L’attore – che nel 2017 ha ricevuto il premio Oscar alla carriera – ha recitato in oltre 180 film e in moltissime serie tv. E non solo. Ha lavorato con regista di ogni parte del mondo, anche italiani. Ha recitato in ‘Novecento’ di Bernardo Bertolucci in cui ha interpretato il fascista Attila Melanchini, ne ‘Il Casanova’ di Federico Fellini in cui ha interpretato Giacomo Casanova e in ‘Ella & John’ di Paolo Virzì. E non solo, Sutherland ha recitato anche ne ‘La migliore offerta’ di Giuseppe Tornatore e ‘Piazza delle Cinque Lune’ sul caso Aldo Moro di Renzo Martinelli. Ma l’esordio nel cinema italiano risale al 1964 nell’horror ‘Il castello dei morti vivi’ di Luciano Ricci e Lorenzo Sabatini.


Nella sua lunga carriera ha interpretato Vernon L. Pinkley in ‘Quella sporca dozzina’ (1967) di Robert Aldrich. Il primo successo è arrivato con ‘MASH’ (1970) di Robert Altaman, in cui ha interpretato il ruolo dell’ufficiale medico Benjamin Franklin ‘Hawkeye’ Pierce, ambientato durante la guerra in Corea.

Dopo ‘MASH’ è arrivato il noir di Alan J. Pakula ‘Una squillo per l’ispettore Klute’ al fianco di Jane Fonda. Nel 1975 ha recitato ne ‘Il giorno della locusta’ di John Schlesinger e tre anni dopo (1978) in ‘Animal House’ di John Landis. Di lui si ricordano anche ‘Gente comune’ (1980) di Robert Redford, ‘Fuoco assassino’ (1991) di Ron Howard, ‘Grido di pietra’ (1991) di Werner Herzog, ‘Space Cowboys’ (2000) di Clint Eastwood.

Nella carriera di Sutherland anche alcune iconiche commedie – come ‘Tutti pazzi per l’oro’, ‘Astroboy’ e ‘Come ammazzare il capo e vivere felici’ – e una saga diventata cult. L’attore ha interpretato il Presidente Coriolanus Snow nei film di ‘Hunger Games’ con protagonista Jennifer Lawrence.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy