hamburger menu

Bitonto, commozione ai funerali del padre morto in mare per salvare le figlie

Sabato in località Forcatella a Savelletri (Brindisi) Giuseppe Saponaro, 47 anni, aveva aiutato le gemelle di 11 a rientrare a riva e poi era morto, forse colto da un malore

20/06/2022
funerale_padre_morto_mare_puglia

Di Alba Di Palo

BARI – “Quando veniamo toccati da un amore così forte ci rimane un segno nel cuore che neanche la tragedia più grande, neanche i sensi di colpa più grandi, possono eliminare. Rita e Maelle, le donne che già siete e che porterete a maturazione, faranno della morte di vostro padre una vita mediale”. Lo ha detto don Tommaso Genchi, vice parrocco della basilica dei Santi Medici di Bitonto (Bari) nel corso dell’omelia per i funerali di Giuseppe Saponaro, l’imprenditore di 47 anni morto sabato scorso in mare per salvare le figlie gemelle di 11 anni, Rita e Maelle.

LA TRAGEDIA IN MARE

La tragedia è avvenuta in località Forcatella a Savelletri (Brindisi). Le piccole erano in acqua e il mare, spinto dal maestrale, ha reso il bagno complicato. Sono riuscite a raggiungere la riva con l’aiuto del papà che non ce l’ha fatta, forse colto da malore. “È così che si ama, con il dono della propria vita – ha aggiunto il sacerdote -. Non c’è amore più grande che dare la vita per gli amici. Non possiamo che stare vicino con il nostro silenzio perché nulla può compensare in questo momento, la mancanza di un marito, di un padre. Ora lui vive in una vita eterna che è di amore“.

LE PAROLE DELLA COMPAGNA DI CLASSE

“Rita, Maelle i vostri compagni di classe, i genitori e i docenti si stringono intorno al vostro dolore nella convinzione che il vostro papà continuerà a seguire ogni vostro passo, a gioire dei vostri successi, a darvi la mano nelle piccole cadute che dovrete affrontare, a essere presente nei momenti importanti della vostra vita. Il legame tra padre e figlie nulla potrà reciderlo, va oltre ogni limite. O Signore, che la tua ala sostenga tutta la famiglia di Maelle e Rita”. Questa la preghiera che una compagna di classe delle piccole ha letto in chiesa.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-20T17:14:48+02:00