Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Euro 2020, l’Italia di Mancini ce la fa ancora: 1-0 al Galles

roberto mancini
Terza vittoria consecutiva per gli Azzurri, che chiudono al primo posto nel girone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Vince ancora l’Italia di Roberto Mancini ad Euro 2020. Gli azzurri hanno battuto anche il Galles, nel terzo incontro del girone A. Il gol: 38′ del primo tempo Pessina. Con questo risultato gli azzurri, già qualificati agli ottavi, chiudono al primo posto del girone.

LEGGI ANCHE: Euro 2020, gioia Italia: 3-0 alla Svizzera e vola agli ottavi
Euro 2020, la dedica di Immobile ai fratellini uccisi ad Ardea
Euro 2020, gli azzurri vincono all’esordio: Italia batte Turchia 3-0

L’ITALIA CAMBIA MA VINCE ANCORA

L’Italia non fa sconti, ritrova Verratti e passa il turno da prima della classe. Con la qualificazione già in tasca, gli azzurri hanno affrontato il Galles in formazione ampiamente rinnovata ma senza sottovalutare l’impegno. Questo anche grazie al rendimento delle cosiddette seconde linee che non hanno fatto rimpiangere i presunti titolari. “Oggi hanno dimostrato di essere tutti titolari”, ha infatti precisato a fine gara Roberto Mancini, rendendo merito anche agli otto nuovi scelti per questa partita, rispetto alla partita con la Svizzera. A decidere la sfida è un gol di Pessina, bravo a mettere dentro un pallone velenoso di Verratti. Anche stravolta, l’Italia non cambia le sue caratteristiche. Perché questa squadra non fa sconti a nessuno, anche a qualificazione già avvenuta. Il Galles si conferma formazione complicata da affrontare. Ma l’Italia ci mette pazienza, intelligenza e tutta la qualità possibile con i suoi uomini scesi in campo e scelti da Roberto Mancini per quest’ultima sfida del Girone A. Sono ben 8 le novità, i giocatori confermati rispetto alla vittoria con la Svizzera sono Donnarumma, capitan Bonucci e Jorginho. In ordine sparso fanno il loro esordio dal primo minuto in questo Europeo Verratti, Emerson, Bastoni, Belotti, Toloi, Pessina, Chiesa e Bernardeschi. Dai piedi di Verratti, Bastoni e Bernardeschi partono le azioni pericolose dell’Italia anche se ad andare per primo vicinissimo all’1-0 è proprio il Galles. È il 26′ quando su calcio d’angolo Gunter di testa sfiora l’incrocio alla destra di Donnarumma che nulla avrebbe potuto fare.

Al 39′, invece, è l’Italia a sbloccare la partita: punizione laterale di Verratti, dalla destra dell’attacco azzurro, tocco di Pessina che beffa il portiere gallese Ward. Dopo un paio di minuti la stessa situazione si ripete, ma dal lato opposto: Pessina per poco non fa doppietta. Nella ripresa non cambia il registro, con l’Italia a premere e il Galles a difendere la sconfitta di misura, utile per passare il turno, anche grazie alle notizie che arrivano dalla sfida tra Svizzera e Turchia. Al 7′ Bernardeschi prende il palo su una punizione dalla distanza, mentre un minuto dopo un errore del neo entrato Acerbi per poco non mette Ramsey in condizione di segnare: Donnarumma è attento, Jorginho pure e il pericolo è neutralizzato. Al 10′ entrataccia di Ampadu su Bernardeschi, il rosso diretto lascia il Galles in 10. Gli uomini di Page, vista l’inferiorità numerica, arretrano ancora di più il raggio della loro azione, non permettendo agli azzurri di rendersi particolarmente pericolosi. Anzi, al 31′ una disattenzione della difesa azzurra lascia Bale da solo in area: il suo pallone calciato al volo finisce però malamente sopra la traversa. Si va avanti così fino alla fine: giusto il tempo per Cristante di impegnare Ward in una parata non semplicissima e per un sorpreso Sirigu di fare il suo esordio all’Europeo al posto di Donnarumma. Gli azzurri vincono ancora e salutano Roma: si vola a Wembley da imbattuti. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»