Ue, Conte: “I conti vanno meglio del previsto, deficit al 2,1%”

Il presidente del Consiglio ribadisce che i conti dell'Italia "vanno meglio del previsto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il nostro candidato ideale alla presidenza della commissione è quello che si predispone al dialogo per ridiscutere le regole” di bilancio europee. Lo dice il premier Giuseppe Conte arrivando al Consiglio europeo a Bruxelles. Potrebbe essere Angela Merkel? “La Cancelliera ha una grande esperienza politica, l’ultima volta che abbiamo parlato però non mi è sembrata disponibile“.

“CONTI MEGLIO DEL PREVISTO, DEFICIT AL 2,1%”

“La lettera – inviata dall’Italia a Bruxelles sul debito pubblico – contiene un messaggio politico molto chiaro, non serve a dire che non rispettiamo le regole”, dice ancora Conte. Il Presidente del Consiglio si è poi mostrato fiducioso sul bilancio italiano, sicuro di poter “certificare come i conti vadano meglio del previsto”, “siamo intorno al 2.1% (di deficit) – ha detto – e non al 2.5% come prescrive e prevede la Commissione europea”.

“Fino a quando non le cambiamo”, ha specificato Conte, “sappiamo che queste sono le regole”.

MERCOLEDì ASSESTAMENTO DI BILANCIO IN CONSIGLIO DEI MINISTRI

Proprio per  certificare il fatto che i conti vadano meglio del previsto, mercoledì prossimo verrà fatto un assestamento di bilancio, annuncia il premier. “Ieri abbiamo deliberato per rendere operativo il congelamento già previsto dei 2 miliardi, completeremo mercoledì prossimo con l’assestamento di bilancio per certificare come i conti vadano meglio del previsto”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

20 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»