Di Maio: “Rivedere liberalizzazioni, e codice appalti è troppo complicato”

Le dichiarazioni del ministro del Lavoro e dello Sviluppo Luigi Di Maio, incontrando una delegazione di lavoratori davanti al Mise.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Rivedere le liberalizzazioni degli orari? Certo”. Risponde così il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, durante un incontro con dei lavoratori fuori dal Mise, trasmesso in diretta su Facebook.

I lavoratori in particolare hanno chiesto al ministro un impegno contro il lavoro domenicale e le misure introdotte dal decreto Monti.

CODICE APPALTI TROPPO COMPLICATO, E’ UN PROBLEMA

“Il problema e’ anche il codice degli appalti. Ha ritardato i pagamenti della Pubblica amministrazione perche’ ci sono responsabilita’ in capo a troppi dirigenti che non si vogliono prendere responsabilita’”, dice il ministro dello Sviluppo Luigi Di Maio, incontrando una delegazione di lavoratori davanti al Mise.

A proposito del codice degli appalti “e’ cosi’ complicato che hai sempre paura di sbagliare”, aggiunge Di Maio che ricorda come nel programma di governo ci sia “lo sfoltimento del codice degli appalti, ma anche del testo unico degli enti locali che deve diventare almeno la meta’. Oggi e’ un mattone cosi'”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»