Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Jessica Rossi ed Elia Viviani saranno i portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi di Tokyo

Tokyo
La campionessa di tiro a volo ed il campione di ciclismo guideranno la delegazione italiana durante la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TOKYO – Saranno Jessica Rossi (tiro a volo) ed Elia Viviani (ciclismo) i portabandiera dell’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Per la prima volta nella storia, dunque, saranno due i portabandiera – un uomo e una donna – che guideranno la delegazione italiana durante la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici: una scelta che segue i recenti dettami del Comitato Olimpico Internazionale che spinge sempre più per la parità di genere.

Tiro a volo e ciclismo sono due discipline che non avevano mai avuto l’onore di vedere nominati propri atleti in occasione del solenne momento che sancisce l’inizio della manifestazione a cinque cerchi. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha ufficializzato la scelta questa mattina alla Giunta che si è riunita al Salone d’Onore di Palazzo H. Le due discipline hanno inorgoglito il palmares azzurro: insieme hanno conquistato quasi 100 medaglie olimpiche, il 15% del totale dell’Italia e circa un quarto delle medaglie d’oro complessive del palmares azzurro. I due alfieri azzurri vantano un albo d’oro da numeri uno.

LEGGI ANCHE: Giappone ancora nella morsa del Covid, divieto di ingresso esteso ad altri sette paesi

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»