Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

“Quanti soldi servono per cacciare il sindaco?”, il ‘fuorionda’ dal Consiglio comunale di Bacoli

"Io non ho prezzo, non sono in vendita", è il primo commento di Josi Della Ragione dopo che il video della registrazione ha fatto il giro dei social network
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Quanti soldi ci vogliono per cacciare a questo?“. Queste parole sono state ascoltate durante la riunione in videoconferenza di una commissione del Consiglio comunale di Bacoli (Napoli). Un consigliere aveva inavvertitamente lasciato il microfono aperto, lasciando che le frasi pronunciate durante una conversazione tra quest’ultimo e un imprenditore potessero essere ascoltate da tutti gli altri presenti alla riunione. Tra queste frasi anche la ‘richiesta’ di quanto denaro occorresse per ‘cacciare’ via il sindaco Josi Gerardo Della Ragione. A quella conversazione, registrata per un microfono non disattivato, hanno fatto seguito le risate di altri colleghi. Un momento di ilarità generale prima che la riunione riprendesse.

“Io non ho prezzo, non sono in vendita”, è il primo commento di Della Ragione dopo che il video della registrazione ha fatto il giro dei social network. “Apprendo in queste ore, con sconcerto, del tentativo messo in campo da gruppi di persone di voler far cadere l’amministrazione comunale di Bacoli attraverso l’utilizzo di denaro. In particolare, di voler “cacciare” il sindaco. È un fatto gravissimo – dice – e che fa presagire una possibile compravendita di consiglieri comunali. O, peggio ancora, ogni tipo di metodo utile a raggiungere l’obiettivo. Un episodio intollerabile, inquietante, evidentemente non nuovo al contesto sociale e politico in cui, da anni, ogni giorno, provo a fare la mia parte a favore della nostra meravigliosa città”.

Della Ragione annuncia che oggi denuncerà l’accaduto alle autorità competenti. “È chiaro – aggiunge – che il processo di legalità che stiamo mettendo in campo, a favore della maggioranza dei cittadini, dei lavoratori, degli imprenditori onesti di questo paese, non fa piacere a tutti. Quanto accaduto è sconcertante, ma sono convinto che nessuno tra quanti sposano i principi più nobili della legalità e della giustizia sociale, possa essere ritenuto merce da acquistare al mercato. Chi lotta per questa terra, con le unghie e con i denti, non è acquistabile”. Solidarietà al sindaco anche dalla rete dei ‘Comuni Free’ della Campania, entità politica nata dal primo movimento, FreeBacoli, fondato proprio da Della Ragione.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»