Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La lettera del testimone: “Denise Pipitone piangeva e gridava ‘aiuto mamma’”

denise_pipitone
Il legale di Piera Maggio ha ricevuto una missiva anonima da un uomo che sostiene di essere sicuro al 100% che fosse Denise la bambina in auto insieme ad altre persone in una strada di Mazara del Vallo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Denise Pipitone, la bambina scomparsa l’1 settembre del 2004 da Mazara del Vallo, quel giorno “piangeva, gridava ‘aiuto mamma’”. È il racconto contenuto nella lettera anonima ricevuta da Giacomo Frazzitta, legale della madre di Denise, Piera Maggio, che a sua volta ha consegnato la missiva alla procura di Marsala che è tornata a indagare su quanto avvenuto quasi 17 anni fa nella cittadina trapanese.

Il contenuto della lettera è stato svelato dal quotidiano online ‘Livesicilia.it’, secondo cui “l’autore della missiva dice di essere sicuro al 100% che fosse Denise la bambina in auto insieme ad altre persone in una strada di Mazara del Vallo”.

Nei giorni scorsi Frazzitta ha ringraziato pubblicamente l’uomo che ha inviato la lettera, invitandolo a un ulteriore passo avanti con l’obiettivo di cercare la verità.

LEGGI ANCHE: Denise Pipitone, arriva una lettera anonima: “Contiene informazioni importanti”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»