Bonafede è salvo: respinta la mozione di sfiducia

Renziani decisivi: "Abbiamo tenuto in piedi il governo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La mozione di sfiducia individuale nei confronti del ministro di giustizia Alfonso Bonafede presentata dal centrodestra e’ stata respinta dall’aula del Senato.

La mozione a firma Romeo, Ciriani, Bernini e’ stata respinta con 160 voti contrari, 131 voti a favore e 1 astenuto. Cinque senatori dei 297 presenti non hanno partecipato al voto.

RENZIANI DECISIVI

Senza i voti di Italia Viva la mozione di di sfiducia al ministro di giustizia Alfonso Bonafede presentata dal centrodestra sarebbe passata.

Se i voti dei 17 senatori renziani si fossero sommati a quelli delle opposizioni i voti a favore della sfiducia sarebbero stati 148. Di converso, senza i 17 voti renziani, i voti favorevoli non sarebbero stati 160, ma 143.

“Abbiamo tenuto in piedi il governo”, sottolineano fonti di Italia Viva.

RESPINTA ANCHE MOZIONE BONINO

L’aula del Senato ha respinto anche la mozione di sfiducia a prima firma di Emma Bonino. 158 i voti
contrari, 124 i voti a favore e 19 gli astenuti.

Una parte del centrodestra, a cominciare da Fratelli d’Italia, si e’ astenuta.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»