Ciampino. Igdo e aeroporto, le risposte dei candidati sindaco

'Talk' promosso dall'agenzia Dire
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Due ore di intenso dibattito in cui i sette candidati sindaco del Comune di Ciampino, che si prepara ad uscire dal commissariamento, hanno risposto alle domande dei cittadini. Tra queste cruciali quella sul centro storico della città, sfigurato dal rudere IGDO, e la seconda sul futuro dell’aeroporto e la salute dei cittadini, oggetto anche di una recente interrogazione del senatore Bruno Astorre ai ministri della salute Giulia Grillo e infrastrutture Danilo Toninelli.

Al centro di Ciampino campeggia l’ex complesso religioso IgdO (Istituto Gesu’ Divino Operario), ora nelle mani di un privato, che versa in condizioni di abbandono. I cittadini hanno chiesto il diritto ad avere una piazza e un centro storico.

Ecco le risposte dei candidati

Per Daniela Ballico (candidata del Centrodestra) aumentare i vincoli sulla struttura “è una follia” e così si “rischia di lasciarlo così”. “L’Igdo e’ pieno di vincoli e non bisogna aumentarli. Dal 1974 13 commissari e sindaci sono riusciti a svenderlo e oggi oltre al Comune di Ciampino e ai cittadini al tavolo siedono anche il Mibac e la Regione lazio. L’Igdo deve diventare un centro pulsante, un polo di studio con qualche attività commerciale”.

Sul canale youtube dell’agenzia Dire e sulla pagina Fb ‘Amministrative Ciampino 2019’ potete riascoltare tutto il dibattito, promosso dall’agenzia di stampa Dire.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

20 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»