Governo, Gelmini: “Da contratto solo ‘no’, Salvini non ceda a diktat del M5s”

mariastella gelmini
ROMA - “Sta per nascere il governo dei ‘no’. Il ‘contratto’ Lega-M5S dice ‘no’ alla Tav, ‘no’ all’Ilva, ‘no’ a politiche
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Sta per nascere il governo dei ‘no’. Il ‘contratto’ Lega-M5S dice ‘no’ alla Tav, ‘no’ all’Ilva, ‘no’ a politiche più incisive per il Mezzogiorno, ’no’ ad una vera e rivoluzionaria Flat Tax. Salvini alzi la voce, difenda le istanze del centrodestra e non ceda ai diktat di Di Maio”. Lo scrive su Twitter Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

Bernini: “Contratto aumenta tasse a disabili, Lega dica no”

“Più si legge il contratto del nascente governo e più si scopre la sua inadeguatezza e, qualora venisse davvero applicato attraverso norme di legge, il danno che potrebbe apportare anche alle fasce più deboli della popolazione. É il caso, ad esempio, delle persone diversamente abili per le quali Di Maio annuncia l’istituzione di un Ministero ad hoc”. Lo dichiara Anna Maria Bernini, Capogruppo di Forza Italia al Senato. “Ebbene, con la Flat tax riveduta e corretta rispetto alla versione del centrodestra, si aboliscono le deduzioni e le detrazioni, determinando anche la cancellazione della specifica deduzione per spese mediche sostenute dai disabili per oltre 259mila contribuenti, per un totale di più di un miliardo di euro ed una media di circa 4 mila euro a beneficiario. Questa abolizione acritica determinerá per circa 200mila contribuenti con reddito complessivo inferiore a 26 mila euro un aggravio di tassazione. Una piccola grande prova di come i Cinquestelle e Di Maio non siano in grado di fornire concrete soluzioni di governo, preferendo gli annunci roboanti, come l’istituzione di un nuovo Ministero che miracolosamente risolverebbe i problemi di una parte della popolazione che deve essere tutelata, ad una seria programmazione per fronteggiare i bisogni dei cittadini. Siamo certi che gli amici della Lega non vorranno avallare simili ingiustizie e saranno al nostro fianco per raddrizzare storture che si tradurrebbero in pesanti danni per i cittadini”, conclude.

Leggi anche

Governo, 19 e 20 maggio i gazebo della Lega per votare il contratto- ECCO DOVE

Contratto M5S-Lega: “No Mezzogiorno ma sviluppo omogeneo Paese”

Di Maio ai militanti 5 Stelle: “Se dite sì a contratto nonostante spread, firmo”

 

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»