hamburger menu

De Luca: “Diffida al ministero della Salute per il riparto del fondo nazionale”

"Siccome ora abbiamo messo i conti in ordine abbiamo il diritto e il dovere di porre il problema"

20-04-2022 17:41
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

NAPOLI – “Abbiamo inviato una diffida al ministero della Salute, che è inadempiente perché doveva approvare i criteri per il riparto del Fondo sanitario nazionale già da sette anni e non li ha approvati. Attenderemo i due mesi previsti dalla legge altrimenti andremo alla Corte costituzionale perché il Governo, e specificatamente il ministero della Salute, è inadempiente, si chiama omissione in atti d’ufficio e la Regione, quindi i cittadini della Campania, pagano drammaticamente questa inefficienza nazionale”. Così Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, a margine di una conferenza stampa a palazzo Santa Lucia.

“Stiamo combattendo da anni, intanto – aggiunge – dovevamo mettere i conti in ordine perché eravamo commissariati. Alle prime riunioni alla quali ci presentavamo quando ci siamo insediati ci guardavano in faccia un po’ disgustati perché non avevamo approvato i conti consuntivi delle Asl da tre anni, in quelle condizioni è difficile fare rivendicazioni economiche. Siccome ora abbiamo messo i conti in ordine abbiamo il diritto e il dovere di porre il problema del riparto del fondo nazionale. Ci auguriamo che tutte le forze politiche, che sono state distratte in questi anni, abbiano la voglia – conclude De Luca – di affermare un principio di equità per il nostro Paese”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-04-20T17:41:20+02:00