L’IC Portella della Ginestra primo al Premio Scuola Digitale

IC Portella della Ginestra Premio Scuola Digitale
L'istituto vincitore della fase provinciale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

RAGUSA – “Non è mai troppo presto per introdurre gli alunni a fare cose difficili”. Così Daniela Mercante, dirigente scolastica dell’istituto comprensivo ‘Portella della Ginestra’ di Vittoria (Ragusa) in un’intervista a diregiovani.it, in seguito all’assegnazione del primo primo posto alla fase provinciale del Premio Scuola Digitale, promosso dal ministero dell’Istruzione. I giovanissimi vincitori sono gli alunni e le alunne delle classi quarte A, C e D che, guidati dalle loro insegnanti Maria Giovanna Battaglia e Silvana Lena, hanno realizzato il progetto ‘Live onLife’.

“Dall’esperienza pandemica- racconta la dirigente- gli alunni avevano mutuato l’esigenza di migliorare la qualità di vita nelle loro case e hanno cominciato a pensare a case ecosostenibili, ma soprattutto smart, quasi magiche. Questo è stato l’input che li ha visti impegnati nella costruzione di due smart home.Fare coding, physical computing e robotica non è mai stato così entusiasmante ed appassionante. Si sa quando, si lavora con i bambini, è noto il punto di partenza, mai quello d’arrivo”.

Dopo ore di lavoro meticoloso e accurato, online e in presenza, shields e circuiti elettrici, programmati con i micro bit, prima, e alimentati con le celle solari, dopo, hanno preso vita e trovato un impiego reale anche in altri contesti esperienziali: “La misura della temperatura degli ambienti scolastici con il termometro digitale- spiega la preside Mercante- la misurazione dell’umidità del terriccio delle verdurine e dei fiori in vaso, ha dato modo ai bambini di sperimentare la trasferibilità dell’esperienza e di applicare gli apprendimenti in contesti non noti”.La cultura, sacrificata in questo periodo- sottolinea la dirigente- ha trovato una sua ripartenza con micro servomotori che hanno azionato il valzer di ballerine e ballerini. La didattica digitale integrata, in questo nostro percorso, ha trovato la vera applicazione, riscattando la Dad da tutte quelle critiche, spesso, esasperatamente negative”.

Al progetto hanno, infatti, preso parte anche le alunne in quarantena grazie alla Dad e tutti hanno potuto contribuire al successo del primo premio provinciale del concorso Premio Scuola Digitale 2021. “Adesso ci attende la sfida regionale- conclude Daniela Mercante- non sarà vissuta come una competizione, ma come un confronto di esperienze e, come in ogni concorso, qualcuno deve vincere. L’Augurio che facciamo a tutti i partecipanti è che vinca il migliore”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»