Coronavirus, Bonetti: “Mascherine ai bambini? È probabile. Ma dobbiamo trovare il modo di farli giocare all’aperto”

La ministra della Famiglia studia la possibilità che i bambini, dopo il 4 maggio, possano fare attività all'aria aperta con le famiglie o a piccoli gruppi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Io auspico che dal 4 maggio si possano prevedere delle attività per i bambini all’aria aperta con le famiglie, a piccoli gruppi, magari con ingressi contingentati”. Lo ha detto la ministra della Famiglia, Elena Bonetti, intervistata su Radio 1 da Giovanni Minoli.

“Non si farà una partita di calcio tradizionale- spiega- ma penso che i pedagogisti e le società sportive possano inventare modi di giocare con regole nuove“.

LEGGI ANCHE: Obiettivo centri estivi per bambini in Emilia-Romagna. E Schlein avverte: “No a fase 2 con mamme a casa”

“PROBABILE ANCHE BIMBI CON GUANTI E MASCHERINE”

Anche i bambini nella fase 2 dovranno utilizzare guanti e mascherine? “Probabilmente all’inizio è necessario che lo facciano, se servono le mascherine pediatriche ci devono essere, siamo in attesa delle comunicazioni del Comitato tecnico scientifico”, ha detto ancora la ministra Bonetti, intervistata su Radio 1.

LEGGI ANCHE: Bonetti: “I bambini hanno diritto al gioco, riapriamo i parchi”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

20 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»