Sondaggio Dire-Tecnè: calano gli italiani soddisfatti delle misure anti-coronavirus ma cresce la fiducia nel governo

Monitor Italia, il sondaggio settimanale realizzato da Tecnè per Agenzia Dire: la fiducia nel Conte 2 è ai massimi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Scende la fetta degli italiani soddisfatti dalle misure intraprese dal governo per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Una settimana fa il 74% le riteneva ‘commisurate all’emergenza’, oggi solo il 60%. Lo evidenzia il sondaggioMonitor Italia realizzato dall’Istituto Tecne’ in collaborazione con l’agenzia Dire con interviste effettuate il 19 e 20 marzo.

Di contro aumenta la percentuale (+20%) degli italiani che le ritengono ‘troppo deboli’: 33% oggi, 13% una settimana fa. Al 3% (-2%) chi le ritiene eccessive, senza opinione il 4% (-4%).

Per sette italiani su dieci, inoltre, e’ legittimo limitare alcune liberta’ e diritti per rendere piu’ efficaci le misure di contenimento anti-coronavirus. Il 72% si dice favorevole mentre il 23% e’ contrario. ‘Non sa’ il 5%.

Continua a crescere la fiducia nel governo Conte 2 in queste settimane caratterizzate dall’emergenza coronavirus. Il 14 febbraio solo il 26,4% degli italiani aveva fiducia nel governo giallorosso, oggi la percentuale e’ salita al 30,8%. Una sola settimana fa la fiducia si attestava al 29,2%, in soli sette giorni si e’ registrato un incremento del +1,6%.

Un dato che, associato a quello delle persone senza opinione (in aumento in una settimana da 7,9% a 8,5%), fa scendere quella degli italiani che non hanno fiducia nel Conte 2: una settimana fa erano il 62,9% (il 68% il 14 febbraio), oggi scendono al 60,7%

Per quanto riguarda i partiti, il Pd continua ad accorciare lo svantaggio dalla Lega. Nell’ultima settimana il PD ha guadagnato 0,4% sul partito di Matteo Salvini mentre continua la scalata di Fratelli d’Italia ormai terzo partito italiano. La scorsa settimana la Lega aveva 6,7% di vantaggio sul PD (28,7% a 22%) ma il dato dopo sette giorni e’ sceso al 6,3% (28,6% a 22,3%).

Fratelli d’Italia opera il sorpasso sul M5S come terzo partito del Paese. Dopo averlo raggiunto la settimana scorsa (i due partiti erano appaiati al 13,7%), ora FDI e’ al 14,1%, stabile il M5S. Piccoli movimenti per gli altri partiti: Forza Italia (+0,2%) e’ al 6,8%, Italia Viva (perde 0,3%) al 3%, Sinistra (+0,2%) al 2,6%, Azione (-0,2%) ora ad 1,8%.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

20 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»