Coronavirus. Fontana chiede a Mattarella l’aiuto dell’esercito, e Salvini è con lui

Il leader della Lega: "Reintrodurre il servizio militare e civile obbligatorio"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Questa mattina mi ha telefonato il presidente della Repubblica esprimendo, ancora una volta, alla Lombardia la vicinanza e la solidarietà dell’intero Paese”. Lo comunica il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Durante il colloquio, come riferisce il governatore Fontana, “ho rinnovato al presidente Mattarella la necessità di utilizzare l’esercito a supporto delle Forze dell’ordine per rendere più serrata e stringente la rete dei controlli mirati al rispetto delle regole. Mi sembra di poter dire che il presidente Mattarella abbia condiviso la mia richiesta diretta al bene e alla tutela della salute della collettività”. Fontana riferisce poi che “il presidente della Repubblica mi ha chiesto di portare il suo saluto a tutti i lombardi e in particolare ai medici, agli infermieri, ai volontari, che combattono con instancabile tenacia questa battaglia”.

SALVINI: “LEGA TORNI OBBLIGATORIA”

“Favorevole ai militari in strada? Sicuramente. Poi ad emergenza finita ci dovrebbe far ripensare la necessita’ di reintrodurre il servizio militare e civile obbligatorio per avere ragazzi e ragazze formati su protezione civile, pronto soccorso, calamita’ naturale e pronto intervento. Quanto sarebbe utile…”. Lo dice Matteo Salvini a Sky Tg24.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

20 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»