Vaccino, Astrazeneca taglia ancora le consegne. L’ira di Zingaretti: “Dobbiamo produrli noi”

vaccino_astrazeneca
"Prepariamoci alla produzione di vaccini validati da Ema e Aifa da parte delle nostre aziende", dice il presidente del Lazio e segretario dem
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Gravissima la riduzione improvvisa della consegna di vaccini Astrazeneca. Noi ce la stiamo mettendo tutta ma con questa incertezza è tutto più difficile. L’Italia tuteli gli interessi nazionali e le programmazioni delle regioni, intanto prepariamoci alla produzione di vaccini validati da Ema e Aifa da parte delle nostre aziende“. Lo scrive su Fb Nizola Zingaretti, segretario del Pd e presidente della regione Lazio dopo la mancata consegna, da parte di Astrazeneca, di circa il 15% delle dosi previste per questo finesettimana.

Poco prima, l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, aveva dichiarato in una nota: “Ci è stata comunicata una riduzione di 9 mila dosi del vaccino Astrazeneca per le prossime consegne e questa è una brutta notizia. Mi domando come si possano conciliare le presunte offerte di mediatori proposte ad alcune regioni su mercati paralleli per il vaccino Astrazeneca con l’acclarata riduzione?”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»