Abruzzo, recuperato anche l’ultimo corpo disperso sul Monte Velino

Monte velino ricerche
Nessun superstite, dunque, dell'incidente di quasi un mese fa sulle nevi abruzzesi.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

L’Aquila – Recuperato anche il corpo del quarto escursionista scomparso il 24 gennaio sul Monte Velino, con gli altre tre compagni di quella che si è trasformata in una vera tragedia per Avezzano e l’Abruzzo intero. È la Prefettura de L’Aquila a confermare la notizia. Nessun superstite, dunque, dell’incidente di quasi un mese fa sulle nevi abruzzesi. Le vittime sono Valeria Mella (25 anni), il fidanzato Gianmarco Degni (26 anni), Tonino Durante (60 anni) e GianMauro Frabotta (33).

“Il ritrovamento conclude le attività nella zona condotte incessantemente fin dal 24 gennaio, giorno del tragico incidente- si legge in una nota- Il Prefetto dell’Aquila, Cinzia Torraco, intende manifestare la propria affettuosa vicinanza ai familiari delle vittime e a tutta la comunità marsicana, scossa dalla perdita dei propri cari concittadini. Nell’occasione il Prefetto rivolge altresì il proprio personale ringraziamento a tutte le componenti del soccorso presenti in questi giorni sul Monte Velino, per la professionalità, l’abnegazione e la perseveranza dimostrati, e a tutti coloro che hanno prestato accoglienza e conforto in loco ai partecipanti alle operazioni. Un ulteriore ringraziamento viene rivolto anche a tutte le istituzioni e ai privati che hanno prestato la propria opera fornendo strumentazioni e tecnologie”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»