Comuni, appello Unscp ad albo segretari: “Subito corsi e concorso reclutamento”

Condividi su facebook Condividi su twitter Condividi su whatsapp Condividi su email Condividi su print ROMA - Garantire l'immediata ripresa delle attività di formazione, a
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Garantire l’immediata ripresa delle attività di formazione, a partire dalla indizione dei corsi di specializzazione Spes e Sefa, per assicurare il diritto all’avanzamento in carriera dei segretari comunali che abbiano maturato i requisiti necessari e per assicurare sui territori l’aggiornamento professionale periodico; promuovere un immediato nuovo reclutamento, aggiuntivo rispetto alla procedura in corso del COA6, per un numero di almeno 200 segretari, da svolgersi mediante concorso, per sopperire alla carenza di figure professionali che ha già portato le organizzazioni sindacali a proclamare lo stato di agitazione. E’ questo, in sintesi, l’appello che l’Unione Nazionale dei Segretari Comunali e Provinciali ha rivolto oggi al Consiglio Direttivo dell’Albo affinché nella seduta odierna “vengano assunte le decisioni che appaiono indispensabili per assicurare la tenuta del sistema ordinamentale vigente in materia di Segretari”.

Leggi anche: Verso sblocco corsi segretari comunali, Unscp: “Bene Viminale, ora riavvio immediato”

L’Unione, ha spiegato all’agenzia Dire il segretario nazionale dell’Unscp, Alfredo Ricciardi, ha fatto “un appello al Consiglio direttivo affinché prenda decisioni responsabili nell’interesse della categoria sui temi della formazione e soprattutto per provvedere con urgenza a nuovi reclutamenti per i segretari”. L’obiettivo, ha sottolineato, “è quello di evitare soluzioni che potrebbero risultare inadeguate ai reali bisogni degli enti locali e alla professionalità necessaria che deve assicurare la figura di vertice apicale degli enti locali”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»