Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Calcio: da Cruyff a Pelè, 200 cimeli storici in tour per l’Italia

Parte il 23 febbraio da Perugia per un viaggio lungo tutta l'Italia una mostra gratuita itinerante che fara' tappa in 15 citta' per far conoscere il Museo del Calcio internazionale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Ci sono le maglie di Pele’ e Cruyff, ma anche quelle di Tardelli e Buffon, e persino il pallone originale di Scozia-Inghilterra del 1872, la prima partita internazionale giocata. Parte il 23 febbraio da Perugia per un viaggio lungo tutta l’Italia una mostra gratuita itinerante che fara’ tappa in 15 citta’ per far conoscere il Museo del Calcio internazionale. L’iniziativa e’ dell’Aics, Associazione italiana cultura sport, ed e’ stata presentata questa mattina alla Camera a Roma alla presenza del commissario della Figc, Roberto Fabbricini, e del presidente dell’Aics, Bruno Molea. 

Forli’, Rieti, Foggia, Padova, Cremona, Bergamo, Pisa, Firenze, Trapani, Napoli, Salerno, Vicenza, Mantova, Potenza e Ancona le altre citta’ della mostra

“E’ un’iniziativa fantastica- ha detto Fabbricini- Al di la’ delle simbologie che sono affascinanti, guardare nello sport del passato aiuta a guardare al futuro. Per saper guidare una macchina bisogna saper guardare le curve ma un occhio allo specchietto va sempre dato. Faccio i complimenti perche’ ancora una volta l’Aics dimostra una mission forte: senza cultura e tradizioni non si va da nessuna parte“.

 

loca Museo calcio Aics
MUSEO
foto 2 cs
foto 1 cs Museo Aics

In totale sono ben 200 i cimeli unici, raccolti dai collezionisti Aldo Rossi Merighi, Luigi Carvelli e Renato Mariotti, riuniti all’interno del Museo del Calcio internazionale fino alla primavera del 2019

“Promuovere lo sport oggi e’ piu’ che mai promuovere l’educazione, il rispetto per se’ e per gli altri, i valori della condivisione della coesione sociale. È, in due parole, fare cultura- ha commentato Molea- Se per fare cultura e’ necessario diffondere il sapere anche attraverso buone pratiche di socialita’, fa al caso nostro il Museo del calci internazionale”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»