A Padova arrivano luci a led: 300.000 kwh in meno all’anno

I consumi diminuiranno del 50% circa, e l'illuminazione sarà migliore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – Il Comune di Padova consumerà 300.000 kwh in meno l’anno per illuminare la zona industriale. Lo annuncia AcegasApsAmga, la multiutility del gruppo Hera che oggi termina l’installazione di 781 nuovi impianti luminosi con tecnologia a led, che sostituiscono altrettanti impianti di vecchia generazione a mercurio e sodio. La nuova illuminazione rende più sicura e luminosa l’area e comporta una maggiore efficienza e sostenibilità, afferma una nota di AcegasApsAmga, spiegando che “i nuovi impianti, detti cut-off, consentono di orientare la luce emessa direttamente verso la strada, evitando la dispersione luminosa nelle aree circostanti, rispondendo a quanto richiesto dalle normative vigenti in materia che impongono di minimizzare la dispersione diretta di luce”.

I consumi diminuiranno del 50% circa, con 120 tonnellate l’anno di Co2 immesse nell’ambiente in meno. Aumenterà invece il comfort visivo, in quanto i led hanno una maggior efficienza luminosa e incrementano la percezione dei colori. La sostituzione degli impianti rientra nel Piano dell’illuminazione per il contenimento dell’inquinamento luminoso (Picil), che il Comune di Padova ha affidato ad AcegasApsAmga, che prevede nei prossimi due anni la sostituzione “di circa un terzo dei corpi illuminanti del territorio comunale”.

di Fabrizio Tommasini, giornalista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»