Sequestrati nel Salento dieci milioni di litri di vino spacciati per Doc e Igt

L’operazione è stata denominata "Ghost wine" e il sequestro è stato eseguito dai carabinieri del Nas in una azienda nel leccese
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – L’operazione che nel leccese ha portato al sequestro di dieci milioni di litri di prodotto vinoso è stata denominata “Ghost wine” e ha smascherato tre presunte “associazioni per delinquere che commerciavano un prodotto vinoso a basso costo, spacciandolo come bevanda di qualità o addirittura biologica, Doc e Igt”.

Il sequestro, effettuato su disposizione della procura di Lecce, è stato eseguito dai carabinieri del Nas in una azienda salentina.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

20 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»