VIDEO | Bonifica di Bagnoli, proteste dei comitati cittadini: “Basta annunci in vista delle elezioni”

Chiedono di poter controllare i processi della bonifica e che ci siano clausole per l’inserimento dei disoccupati di Napoli e del territorio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – Cartelli e cori di protesta di diversi comitati, questa mattina, a Bagnoli, dove alle 10:30 è incominciata la visita del ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, del presidente della giunta regionale, Vincenzo De Luca, del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, del commissario straordinario del governo, Francesco Floro Flores e l’ad di Invitalia, Domenico Arcuri, ai cantieri per la bonifica del sito ex Italsider.

In vista della campagna elettorale dicono che partono le bonifiche“, ha dichiarato Eddy Sorge del Movimento disoccupati 7 novembre. Pur augurandosi che la bonifica del sito sia veramente in dirittura d’arrivo, Sorge è convinto che “in realtà oggi parte solo la rimozione di parte del materiale nell’area ex Morgan“.

“Siamo qui – sottolinea ancora il portavoce del Movimento – con i disoccupati, gli abitanti, i lavoratori e gli studenti del territorio per chiedere di poter controllare i processi della bonifica, che ci siano clausole sociali per l’inserimento dei disoccupati di Napoli e del territorio ma soprattutto basta annunci su Bagnoli in vista delle campagne elettorali”. “Vogliamo trasparenza e democrazia – conclude Sorge – e vogliamo decidere noi sui nostri territori. Chiediamo di poter aver un incontro con il ministro Provenzano, con De Luca e de Magistris”.

LEGGI ANCHE: VIDEO | A Bagnoli via ai lavori di bonifica, Provenzano: “A nome dello Stato, scusate il ritardo”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

20 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»