Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sofia Goggia incontenibile, vince anche il SuperG della Coppa del Mondo

sofia_goggia_fb_italia_team
La sciatrice azzurra ha chiuso con il tempo di 1'19"23, davanti a Ragnhild Mowinckel e all'altra italiana Elena Curtoni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sofia Goggia ha vinto il SuperG di Coppa del Mondo in Val d’Isere. La sciatrice azzurra ha chiuso con il tempo di 1’19″23, davanti a Ragnhild Mowinckel (1’19″56) e
all’altra italiana Elena Curtoni (1’19″74). Bene anche Federica Brignone, quarta, che ha preceduto la statunitense Mikaela Shriffin. Con questo successo Sofia Goggia allunga nella classifica generale di Coppa del Mondo e raggiunge la Compagnoni a 16 vittorie totali.

LEGGI ANCHE: Sette successi di fila per Sofia Goggia, trionfa anche in Val d’Isere

GOGGIA: “UNO DEI SUPERG PIÙ BELLI DELLA MIA VITA

Penso di aver disputato uno dei SuperG più belli e più morbidi della mia vita: molto scolastico, però molto efficace dove dovevo creare velocità che era la parte del bosco”, dichiara Goggia. “Sono un po’ perplessa per la partenza- prosegue la sciatrice azzurra- perché 2 decimi in 5 secondi è veramente qualcosa che mi lascia perplessa alla luce di come ho lavorato sulle partenze: so che è il mio punto debole ma è comunque tanto. Ho fatto una buona gara da metà in giù, come ieri. Una bella prestazione di squadra: Federica Brignone ha sciato veramente fortissimo fino a metà, poi ha sbagliato leggermente in una curva che le ha tolto velocità, mentre Elena Curtoni sta confermando la sua sciata solida, con delle belle curve, che la rendono in superg davvero ammirevole”.

CURTONI: “MOMENTO DI FORMA COSTRUITO NEGLI ANNI”

“È bellissimo essere in gruppo, anche se mezzo secondo da Sofia (Goggia, ndr) non è pochissimo. Mi è sembrato di essere un po’ abbondante con le linee anche se la sciata c’è, quindi devo riuscire ad attaccare sempre così perché alla fine non è male. Questo momento di forma me lo sono costruito negli anni, ho avuto due infortuni consecutivi dopo il mio momento migliore, nel 2017, che mi ha fatto arretrare un po’. La voglia di tornare al mio livello era tanta, la determinazione ancora di più quindi son contenta di esserci riuscita. Sono qui a giocarmi le vittorie, anche in discesa arriverà il mio momento. Sono fiduciosa, sto sciando bene, bisogna continuare ad essere sereni, a lavorare bene che i risultati arrivano”, dichiara Elena Curtoni, dopo il terzo posto ottenuto nel SuperG di Coppa del Mondo in Val d’Isere.

BRIGNONE: “OGGI SONO ARRABBIATA CON ME STESSA”

Oggi ho tanto da recriminarmi, forse la gara in cui sono più arrabbiata in stagione perché so benissimo dove ho perso il tempo. Sono due giorni che nella zona della compressione non riesco ad essere diretta come dovrei essere, non riesco a chiudermi come vorrei. Contenta perché da metà in giù ho sciato bene ma poi non ho fatto quello che avrei potuto. Non è per il centesimo su Elena (Curtoni, ndr), ma perché avrei potuto fare meglio. Oggi avrei potuto attaccare Sofia Goggia ed il secondo posto della Mowinckel, per come ho sciato nella parte alta, però dovrei migliorare nei tratti di scorrimento: dovrò riguardare il video. Ovviamente è un buon risultato, sono quarta, però oggi sono arrabbiata con me stessa. Si va a Courchevel, ho fatto un solo allenamento li perché dopo Soelden ho fatto solo quattro giorni di gigante, ma spero di ricordarmi come si fa”, dichiara Federica Brignone dopo il quarto posto ottenuto nel SuperG di Coppa del Mondo in Val d’Isere.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»