Giornalismo investigativo, aperto nuovo bando premio Morrione

Il Premio Morrione è riservato agli under 30 e finanzia la realizzazione di progetti di inchiesta su temi rilevanti che riguardino la vita politica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ aperto il bando della nona edizione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo. Promosso dall’associazione Amici di Roberto Morrione e dalla Rai, il Premio Morrione è riservato agli under 30 e finanzia la realizzazione di progetti di inchiesta su temi rilevanti che riguardino la vita politica, sociale, economica, culturale dell’Italia e dell’Europa quali l’ambiente, la legalità, i diritti umani e civili, lo sviluppo tecnologico e le attività economiche. I partecipanti non devono aver compiuto 30 anni e possono concorrere come singoli o in gruppi di massimo tre componenti.

LE CATEGORIE

Sono due le categorie in concorso: video inchiesta e inchiesta sperimentale. I candidati a questa categoria di concorso saranno liberi di proporre progetti di inchiesta realizzabili con qualunque linguaggio, tecnologia e stile espositivo, sperimentando tutto quanto di innovativo e sperimentale, adatto alla narrazione giornalistica, sia stato finora utilizzato o che, al contrario, stia soltanto per esserlo. L’anno passato, ad esempio, ha vinto il progetto di inchiesta tutto sviluppato sulla piattaforma instagram, il primo mai realizzato in Italia.

LA SELEZIONE

Tra tutti quelli inviati, nel rispetto delle modalità indicate nel sito www.premiorobertomorrione.it, la giuria selezionerà tre progetti di video inchiesta. Tra tutti i progetti di inchiesta sperimentale inviati ne verranno scelti un massimo di quattro. I loro proponenti saranno invitati a una giornata di audizione a Roma per esporre il proprio progetto alla giuria. Fra questa rosa di progetti la giuria sceglierà un progetto sperimentale che verrà realizzato con il contributo del Premio Roberto Morrione. Saranno quindi quattro (tre video e uno sperimentale) i progetti che accederanno alla seconda fase del concorso.

A ciascun progetto finalista verrà assegnato un contributo in denaro di 4.000 euro per lo sviluppo e la produzione dell’inchiesta ed il supporto di un pool di tutor di grande esperienza composta da: un tutor giornalistico, legale, tecnico web, tecnico audio video e musicale. I progetti selezionati concorreranno inoltre ad un premio finale in denaro del valore di 2.000 euro per ogni categoria. I progetti selezionati verranno resi noti entro il 30 marzo 2020. Le inchieste vincitrici verranno diffuse da Rai News 24 e avranno inoltre l’occasione di partecipare a festival e incontri in Italia e all’estero.

Il Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo è promosso dall’associazione Amici di Roberto Morrione e dalla Rai con il contributo dell’Otto per Mille della Chiesa Valdese, della Compagnia di San Paolo, della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dell’UsigRai, dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, dell’Associazione della Stampa Subalpina, della Fondazione Circolo dei lettori, di IND. Sono media partner Rainews24, Rai Italia, Rai Radio1, Rai Radio3, TGR, Riforma.it, Agenzia Dire, Fanpage.it, Libera Informazione, Radio Beckwith, Impakter Italia. Il Premio è realizzato in collaborazione con Prix Italia, Rai Teche, Report, Articolo21, Eurovisioni, I Siciliani, Italian Contemporary Film Festival-Toronto, Osservatorio di Pavia, Premio Città di Sasso Marconi, Scuola di giornalismo Lelio Basso, Tavola della Pace, UCSI.

Per maggiori info: http://www.premiorobertomorrione.it

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

19 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»