Minori, domani alla Camera conferenza su ascolto nei tribunali

Durante la conferenza stampa verranno raccontate, anche attraverso contributi video originali, le storie emblematiche di due minori allontanati dal genitore con cui volevano vivere
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Domani, alle 11.30, alla Sala Stampa della Camera dei Deputati, in via Via della Missione 4 si terrà la conferenza stampa ‘Se solo mi ascoltaste. La voce dei minori all’interno dei tribunali’. Le Convenzioni internazionali ed europee garantiscono e tutelano il diritto del minore ad essere preso in considerazione in tutti i procedimenti che lo riguardano. Purtroppo nella prassi dei tribunali italiani- si legge nella nota che annuncia la conferenza stampa- è già difficile per un bambino essere ascoltato nonostante quello che prevede il codice civile all’artciolo 315 bis comma III. Solo nei casi in cui l’ascolto sia in contrasto con il suo interesse o manifestamente superfluo, il giudice può decidere di escludere la sua voce, così come previsto dall’articolo 336 bis, del codice civile. Spesso però i minori, in casi di separazioni conflittuali, vengono allontanati dal genitore accudente con procedure traumatiche e dolorose. Durante la conferenza stampa verranno raccontate, anche attraverso contributi video originali, le storie emblematiche di due minori allontanati dal genitore con cui volevano vivere. L’idea della conferenza stampa è della deputata del gruppo Misto Veronica Giannone, segretario della commissione parlamentare per l’Infanzia e l’adolescenza, che recentemente si é occupata di diversi casi che coinvolgono minori allontanati dalle proprie famiglie contro la loro volontà. Intervengono, oltre alla deputata Veronica Giannone, Lorenzo Stipa, avvocato specializzato in affidi; Silvia Mari, giornalista dell’agenzia di stampa Dire; Giada Giunti e Daniele Fontana, due genitori che porteranno la loro testimonianza. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

19 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»