Salvini: “Mi processeranno? E chissenefrega”

"Mi dispiace solo che ci siano giudici che usano denaro pubblico per inchieste surreali" dice il leader della Lega
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

 ROMA – “Se difendere la sicurezza, i confini e la dignità del mio Paese mi comporta un processo, o per assurdo una condanna, vuol dire che in questo Paese c’è qualcosa che non vada e penso che tanti italiani sono pronti a fare questo tratto di strada con me. Vogliono portarmi in tribunale? Lo facciano…“. Cosi Matteo Salvini a margine dell’assemblea di Confagricoltura a Roma sul caso Gregoretti.

LEGGI ANCHE: Migranti, Salvini parafrasando De André: “Più dell’onor potè la poltrona”

“Ho operato da ministro con ok Governo”

“Quel che ho fatto l’ho fatto da ministro, e lo dimostreremo con le carte, con l’ok di tutto il governo. Se poi oggi qualcuno, per convenienza o per non litigare col Pd, dice che Salvini è brutto, cattivo, sequestratore, razzista e fascista e deve essere processato, allora poi ne risponderà la sua coscienza”, dice ancora Salvini. “A me dispiace solo che ci siano giudici che usano denaro pubblico per inchieste surreali. Detto questo, non vedo l’ora di portare le mie ragioni in Senato, e nel caso in tribunale”.

“Uso politico magistratura, come Trump e Netanyahu” 

“Quindici anni di carcere per aver lavorato da ministro sarebbe una vergogna senza precedenti anche se vedo che non sono l’unico se guardiamo come vengono trattati Trump negli Usa e Netanyahu in Israele. Penso ci sia chi fa uso politico della magistratura. Il 99% è sana libera e indipendente. Altri usano il loro ruolo per fare politica”. Così Matteo Salvini a margine dell’assemblea di Confagricoltura a Roma sul caso Gregoretti.

LEGGI ANCHE: Donald Trump messo in stato di accusa

“Mi processeranno? Chissenefrega”

Sulla “carità cristiana…, ma anche papa Francesco parla di limiti e prudenza”. E poi “mi processeranno? E chissenefrega, mi processeranno”. Lo dice Matteo Salvini a ‘L’aria che tira’ su La7.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

19 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»