hamburger menu

Manovra, Fortuna: “L’accordo con Ue non era scontato. Tutti soddisfatti”

ROMA - "Abbiamo assistito all'auspicabile ma non scontata evoluzione della vicenda. Da ieri si rincorrevano voci fondate in merito al

Pubblicato:19-12-2018 13:54
Ultimo aggiornamento:19-12-2018 13:54
Canale: Canali
Autore:
fabio fortuna
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Abbiamo assistito all’auspicabile ma non scontata evoluzione della vicenda. Da ieri si rincorrevano voci fondate in merito al fatto che si stava trovando l’accordo, ora e’ arrivata l’ufficialita’. Sottolineiamo che Moscovici e Dombrovskis hanno detto che per il momento apprezzano lo sforzo italiano, ma hanno anche precisato che seguiranno con attenzione l’evoluzione della legge di bilancio in Parlamento e che a gennaio decideranno. E’ un accoglimento degli sforzi fatti dall’Italia nella direzione voluta dall’Ue, ma non c’e’ una pronuncia definitiva. Certo, abbiamo fatto molti passi in avanti rispetto alle situazioni che erano maturate fino a poche settimane fa.

Credo che il buonsenso abbia prevalso da entrambe le parti. Non c’e’ a mio giudizio un vincitore in questa vicenda, era interesse comune arrivare ad un accordo e penso che le due parti possano essere soddisfatte.

Il premier Conte ha rivendicato l’attivita’ del governo sottolineando che tutto sommato l’Ue ha accettato cio’ che l’Italia aveva prospettato, in realta’ non e’ proprio cosi’ al 100%, perche’ e’ evidente che siamo noi che abbiamo accettato le condizioni che l’Europa ci ha posto, contemperando l’esigenza di evitare la procedura d’infrazione e di rispettare il contratto di governo, soprattutto in riferimento alle due misure principali: reddito di cittadinanza e quota 100”. Cosi’ Fabio Fortuna, economista e rettore dell’UniCusano sull’accordo tra l’Italia e l’Ue.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2018-12-19T13:54:58+01:00