Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

M’illumino di mensole, in libreria l’arte del poeta “senza cravatta”

Per Matisklo Edizioni la nuova raccolta di poesia di Roberto Marzano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “M’illumino di mensole” racchiude già nel titolo buona parte della poetica di Roberto Marzano, autore genovese che si autodefinisce “narratore e poeta “senza cravatta”, chitarrista, cantautore naif e bidello “alternativo””: Marzano è uno che con le parole in versi gioca, inventa e sperimenta, senza porsi limiti su quanto in là spingersi con questo gioco serissimo.

M’illumino di mensole, tra poesie, filastrocche e parodie

Scrive Luca Valerio nella prefazione a questa raccolta: “Si tratta di viaggiare, leggendo questo libro di poesie di Roberto Marzano. Si tratta di viaggiare travolti da un uragano che è lo stesso Marzano: una valanga che sta al di qua e al di là sia della grammatica, sia della grammatica della poesia, sempre ammesso che la poesia debba averne una”. In queste 172 pagine si può trovare un po’ di tutto: poesie monovocaliche, filastrocche, parodie di altre poesie ed esperimenti che coinvolgono suono, senso e stile. Il tutto a partire proprio dalla poesia che da il titolo alla raccolta:

M’ILLUMINO DI MENSOLE

M’illumino di mensole
– il sole non mi basta –
degli scaffali densi
di tomi tosti esposti
a polvere di occhi
che li hanno divorati
in ore di abbandono
a cuore palpitante
di mensole m’illumino
dei dorsi rossi e gialli
affastellati in file
dall’equilibrio incerto
e nell’angolo più bello
lampeggiano i più amati…

Arricchito dalle fotografie di Davide Marzano, “M’illumino di mensole” è pubblicato da Matisklo Edizioni sia nel formato eBook (2,99 euro) sia in quello cartaceo (12,00 euro) e ordinabile direttamente dal sito dell’editore alla pagina www.matiskloedizioni.com/milluminodimensole.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»