Egitto, l’ong di Zaki nel mirino: arrestato anche il direttore

E' il terzo arresto da sabato tra i vertici dell'Eipr, l'ong con cui collaborava Patrick Zaki
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – E’ stato arrestato Gasser Abdel-Razak, il direttore esecutivo dell’Egyptian initiative for personal rights (Eipr). Ne da’ notizia l’organizzazione stessa in un tweet, aggiungendo che il dirigente e’ stato prelevato nella sua abitazione a Maadi, un quartiere a sud del Cairo, e “portato in una localita’ sconosciuta”.

E’ il terzo arresto da sabato tra i vertici dell’Eipr, l’ong con cui collaborava Patrick Zaki, l’attivista per i diritti umani e ricercatore iscritto all’Universita’ di Bologna, in carcere da nove mesi in attesa di giudizio. L’ong sta anche fornendo supporto legale al ragazzo. Ad oggi, sono stati gia’ arrestati il direttore amministrativo Mohamed Basheer, e il responsabile del settore Criminalita’ e giustizia, Karim Ennarah.

L’arresto di Basheer e’ risultato tanto piu’ grave perche’ nel corso dell’interrogatorio gli sarebbe stato chiesto di riferire del colloquio avuto con vari delegati della ambasciate europee a inizio mese sul tema dei diritti umani, tra cui era presente l’ambasciatore italiano Giampaolo Cantini.

LEGGI ANCHE:

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»