Ecco il ‘Partito Gay’: “Matrimonio e adozioni per tutti. Meloni e Salvini? Malcelata omofobia”

Il nuovo partito presentato da Fabrizio Marrazzo, storico portavoce di 'Gay Center': "Pronti per le amministrative di primavera"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Nasce il Partito Gay. Solidale, ambientalista, liberale, espressione di tutta la comunita’ Lgbt+. Il simbolo e’ appena stato svelato da Fabrizio Marrazzo, storico attivista e portavoce del Gay Center. Tra i punti del programma, annuncia, “matrimonio egualitario e adozioni per tutti”.

Il Partito Gay si presentera’ gia’ alle prossime elezioni amministrative di primavera“, dice Marrazzo. “Per la prima volta la comunita’ lgbt+ si potra’ pesare. Noi puntiamo a vincere e se anche non dovesse essere cosi’ saremo decisivi nei ballottaggi; i futuri sindaci dovranno tenere conto delle nostre istanze”.

Per quanto riguarda le proteste di Giorgia Meloni e Matteo Salvini contro la legge Zan, che secondo loro avrebbe tolto tempo al Parlamento quando le priorita’ erano altre, Marrazzo dice che sono “banali scuse” che non fanno altro che “dimostrare la loro omofobia. Una velata omofobia che cercano di celare“.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»