VIDEO | Un caffè (e una sigaretta) con Andrea Laszlo De Simone

Immensità è la nuova "Opera" discografica dell'artista torinese. L'intervista poche ore dopo il live all'Angelo Mai di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Cantautore, compositore, arrangiatore ma anche regista e produttore: Andrea Laszlo De Simone è un artista puro, così puro che la sua musica risulta difficile da inquadrare. Al di là di generi e etichette “Laszlo” è uno dei protagonisti più interessanti della scena contemporanea. In concerto domenica all’Angelo Mai di Roma, lo abbiamo incontrato in hotel per fargli qualche domanda, il tempo di un caffè e di una sigaretta.

Immensità, il nuovo lavoro discografico, è uscito l’8 novembre per 42 Records. Un’opera complessa che lega musica e immagini. Un lavoro diviso in quattro capitoli (le canzoni) per nove tracce (ogni “capitolo” ha un prologo o una conclusione). Una vera e propria suite, per usare il termine classico che meglio descrive una composizione strumentale in più tempi, che può essere fruita nella sua completezza solo ascoltando il vinile, oppure in digitale nell’innovativo formato in traccia unica, senza pause: un’unica sinfonia di 25 minuti e 16 secondi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»