Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il Consiglio di Stato respinge il ricorso delle low cost, da subito meno voli a Ciampino. I passeggeri: “Qui il caos”

aeroporto ciampino
L'indicazione di Adr: "Si invitano i passeggeri a verificare lo stato del proprio volo con la compagnia aerea di riferimento"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si riduce il numero di voli sullo scalo romano di Ciampino. “In applicazione della sentenza del Consiglio di Stato n. 6976 del 18/10/2021 alcuni voli potranno subire cancellazioni o spostamenti sullo scalo di Fiumicino. Aeroporti di Roma ha predisposto un servizio navette tra i due scali. Si invitano i passeggeri a verificare lo stato del proprio volo con la compagnia aerea di riferimento“, fa sapere Adr sul proprio sito ai passeggeri che avevano prenotato un volo a Ciampino prima della sentenza della Giustizia amministrativa.

In particolare, ieri il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso delle compagnie low cost Ryanair e Wizz Air contro le indicazioni previste dal decreto del ministero dell’Ambiente 345/2018 per la riduzione dei voli, e quindi del rumore, affinché gli impatti dello scalo capitolino rientrassero entro i limiti previsti dalle leggi. Il 17 marzo il Tar già aveva respinto il ricorso contro il Piano Antirumore, ma con la sentenza – divenuta operativa oggi – il Consiglio di Stato ha chiuso la vicenda.

Lo spostamento dei voli è diventato operativo, secondo quanto raccontano alcuni passeggeri su twitter, a partire dalle 19 di questa sera. Un utente, in particolare, parla di “caos” nello scalo romano, mentre una turista spagnola ha pubblicato un video in cui mostra i tanti passeggeri in attesa di andare a Madrid “disperati” prima di salire sul bus che li porterà nello scalo di Fiumicino, dove è stato riprogrammato il volo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»