Coronavirus, il sindaco di Riccione in controtendenza sul Dpcm: “È nostro dovere decidere”

Tosi: "No a rivolta, sappiamo dove intervenire quando serve
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

RICCIONE –  “No alla rivolta dei sindaci. Non capisco i miei colleghi che si ribellano al loro stesso ruolo”. È in controtendenza la sindaca di Riccione, in provincia di Rimini, Renata Tosi, rispetto ad altri primi cittadini a lei vicini geograficamente sulle misure previste dal nuovo Decreto della presidenza del Consiglio dei ministri. “I sindaci- argomenta- hanno il dovere di prendere le decisioni per la città che amministrano”.

LEGGI ANCHE: I sindaci e l’obbligo del coprifuoco spariscono dal testo del nuovo Dpcm

 Coronavirus, Decaro: “I sindaci decidono sulle chiusure, il governo controlli”

VIDEO | Chiudere vie e piazze? Il sindaco di Pescara: “Il Governo mandi l’esercito o ci ripensi”

Sono loro, infatti, ad “avere in mano il termometro della comunità” e a loro “spetta, con responsabilità e senso del dovere, decidere di intervenire dove c’è l’urgenza”. Un ruolo, rimarca Tosi, che “abbiamo rivendicato e ci siamo conquistati”. La sindaca è dunque convinta che alcuni suoi colleghi “hanno paura di passare per cattivi, di perdere consenso. Hanno paura di insomma di governare e di prendere decisioni anche impopolari se serve”. Invece questo è “il corretto ruolo che dobbiamo avere perché siamo autorità sanitarie e conosciamo palmo a palmo le nostre città”. Inoltre “le comunità vanno aiutate nel rispetto delle norme e dei protocolli” e “se vi sono delle criticità si interviene anche perché la chiusura é l’ultima istanza”. Il Comune, conclude Tosi, ha già in calendario domani di incontrare i ristoratori, che devono da oggi affiggere sulla vetrina il numero della capienza massima del locale, e poi tutte le altre categorie. E lancia un messaggio di “ottimismo: se rispettiamo insieme le regole come distanziamento, mascherine e igiene delle mani, lavoreremo bene a Natale come abbiamo fatto in estate”. A Riccione è tutto confermato il Mare d’Inverno e gli stabilimenti aperti per l’elioterapia, Riccione Winter e le sedute esterne dei pubblici esercizi, il Villaggio di Natale con le casine dello shopping e le immancabili luminarie. “Tutto nel rispetto dei protocolli sanitari. Un Natale sobrio ma pur sempre Natale”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»