Treni, hai una bici pieghevole? La Regione Veneto ti sconta l’abbonamento

De Berti: "Favoriamo l'intermodalità per ridurre il traffico"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Dal prossimo 24 settembre i cittadini veneti che nel corso del 2019 hanno acquistato una bicicletta pieghevole delle dimensioni previste per il trasporto gratuito in treno potranno usufruire di uno sconto sull’acquisto di abbonamenti trimestrali o annuali al servizio ferroviario Trenitalia. Per beneficiare dello sconto basterà recarsi in biglietteria presentando la ricevuta o lo scontrino fiscale relativo all’acquisto della bici pieghevole. Ad annunciarlo è l’assessore regionale alle Infrastrutture e ai Trasporti, Elisa De Berti, che quantifica in 280.000 euro lo stanziamento per gli sconti da parte della Regione.

Le tariffe agevolate riguarderanno gli abbonamenti validi dal 1 ottobre 2019 o dai mesi successivi, fino a gennaio 2020 o comunque fino all’esaurimento dell’importo stanziato. In caso di successo l’iniziativa potrà essere rifinanziata. “Nel nuovo Piano regionale dei trasporti che abbiamo recentemente presentato, l’intermodalità è indicata come un fattore strategico e questa iniziativa conferma l’intenzione della Regione di muoversi in tale direzione”, commenta De Berti. “L’integrazione treno bici è un obiettivo al quale lavoriamo da tempo e siamo certi che incentivando l’uso della bicicletta per spostamenti di carattere sistematico come casa-scuola e casa-lavoro, possiamo contribuire alla diminuzione del traffico veicolare privato, a una riduzione dell’inquinamento atmosferico, assicurando agli utenti una minor spesa di trasporto e parcheggio, favorendo nel contempo un salutare esercizio fisico”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»