Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Università, la Lega blocca l’Erasmus nei paesi del Nord Africa

Cortocircuito in maggioranza sull'estensione dell'Erasmus.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Vietato l’Erasmus nei paesi del Nord Mediterraneo.

Cortocircuito in maggioranza sull’estensione dell’Erasmus. Il punto e’ in discussione in XIV commissione affari europei della Camera, con la relazione della deputata Pd Marina Berlinghieri. Nei giorni scorsi il M5s aveva aperto a estendere l’Erasmus anche ai paesi del Nord Africa. Ma nella bozza di parere depositata per la seduta di questa mattina, l’apertura del M5s al Nord Africa e’ sparita. Cosa e’ successo?

A quanto apprende la Dire da fonti parlamentari, decisivo e’ stato il confronto tra M5s e Lega. Gli uomini di Salvini hanno ottenuto la cancellazione dei paesi nord africani come possibili sedi Erasmus, pur mantenendo la possibilita’ di svolgere il periodo di formazione oltre i confini dell’Unione.

Ecco i testi del parere prima e dopo la cancellazione.

“Parere sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce “Erasmus”: il programma dell’Unione per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport e che abroga il regolamento (UE) n. 1288/2013 (COM(2018)367). La XIV commissione esprime parere favorevole a che:

e) siano adottate le opportune iniziative per estendere, in futuro, il programma di scambio“Erasmus” anche ai Paesi che non sono membri dell’Unione europea, come quelli appartenenti al Nord del Mediterraneo, al fine di favorire un processo di integrazione che non sia circoscritto ai confini comunitari.

Nel testo attuale sparisce il riferimento ai Paesi non Ue “del Nord del Mediterraneo”

(e) siano adottate le opportune iniziative per estendere, in futuro, il programma di scambio“Erasmus” anche ai Paesi che non sono membri dell’Unione europea al fine di favorire un processo di integrazione che non sia circoscritto ai confini comunitari”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»