Basta paura del dentista, bambini super eroi all’Umberto I

Dalle siringhe ai trapani, con un app le visite diventano un gioco
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

umb3ROMA – Sulla poltrona del dentista come un super eroe. In sala d’attesa c’è il dottor Pozione che accoglie i bambini, trasforma i tanto temuti trapani e siringhe in pozioni magiche con cui giocare. E alla fine di ogni seduta in regalo c’è un super potere in più. Prende il via dal reparto di Odontoiatria pediatrica del policlinico Umberto I di Roma la sperimentazione della app gratuita ‘Super poteri’ sviluppata dalla start up Brave potions, che, grazie al supporto di Elmex, aiuterà i piccoli pazienti a superare la paura del dentista e a renderla un’esperienza magica e divertente.

“Abbiamo creato una intera avventura che parte dalla sala d’attesa- spiega il fondatore di ‘Brave potions’, Alberto Piras- Utilizzando lo smartphone dei genitori i bambini possono interagire con la realtà aumentata e scegliere il personaggio che preferiscono.

Grazie a delle speciali cover gli strumenti del medico diventano pozioni magiche e contribuiscono ad aumentare la tranquillità dei piccoli. E ciascuno di loro può vedere che la ‘magia’ ha fatto effetto: basta scattare una semplice fotografia, infatti, e modificarla per diventare un vero super eroe che a ogni visita dal dentista colleziona poteri diversi grazie alle carte magiche”.

umb1

La sperimentazione avviene in un reparto, quello dell’Umberto I, che è già “realizzato per essere a misura di bambino, con pareti colorate, cartoni animati e playstation a disposizione”, spiega la professoressa Antonella Polimeni, direttrice di Odontoiatria pediatrica. “L’app è uno strumento ulteriore per solidarizzare il rapporto tra medico e bambino, in particolare in odontoiatria dove la relazione è più delicata. Sappiamo che il primo approccio deve essere positivo perché questo imprinting accompagnerà i bambini per tutta la vita”.

Per questo “c’è una grande responsabilità da parte della classe medica nell’indirizzare correttamente i bambini, anche nelle situazioni mediche che possono essere fonte di grande stress”. Il servizio è utilizzato già in 90 studi dentistici italiani e, oltre che all’Umberto I, il servizio verrà donato in questi giorni ad altre sette cliniche odontoiatriche universitarie: Roma Tor Vergata, Pisa, Bologna, Cagliari, Milano, Torino e Brescia. Ogni reparto verrà fornito di materiale per decorare la sala d’attesa, video animati con le storie dei personaggi, cover per gli strumenti medici.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»