hamburger menu

M5S, Conte capolista alla Camera in quattro regioni. In Piemonte ‘comanda’ Appendino

Pubblicati i risultati delle Parlamentarie per scegliere i candidati alle elezioni politiche: l'ex sindaca di Torino capolista in tutti i collegi piemontesi

20-08-2022 12:29
giuseppe_conte
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Sono stati pubblicati sul sito del Movimento 5 Stelle i risultati delle Parlamentarie 2022 e ufficializzati i candidati per i collegi plurinominali. Il presidente Giuseppe Conte si candida come capolista alla Camera in quattro regioni (Lombardia, Campania, Puglia e Sicilia) e cinque collegi. In Piemonte, l’ex sindaca di Torino Chiara Appendino è candidata come capolista a Montecitorio in tutti e quattro i collegi.

L’ex procuratore antimafia Federico Cafiero de Raho è in corsa per un seggio in Emilia-Romagna e in Calabria, i vicepresidenti M5S Riccardo Ricciardi e Michele Gubitosa sono capilista rispettivamente in Toscana e Campania. Mentre la sottosegretaria Alessandra Todde è capolista in Sardegna e Lombardia.

“Ai sensi dell’articolo 5 dello Statuto – scrive Conte pubblicando le liste sul sito – il presidente si riserva la valutazione, sentito il Garante, di compatibilità con i valori e le politiche del M5S, esprimendo parere vincolante e insindacabile, in qualunque fase dell’iter fino alla scadenza del termine per il deposito delle liste elettorali. Il presidente, inoltre, si riserva di individuare i nominativi mancanti per il completamento delle liste, ove necessario”.

IN PIEMONTE APPENDINO CAPOLISTA OVUNQUE

Chiara Appendino front runner ovunque del Movimento 5 stelle in Piemonte. L’ex sindaca di Torino, come emerge dalle liste ufficiali dei candidati pubblicate sul blog del Movimento, sarà capolista in tutti e quattro i collegi plurinominali della Camera.

Nel Piemonte 1-01 la segue il suo ex assessore Antonino Iaria, poi Carlotta Tevere e Giovanni Caponnetto. Nel Piemonte 1-02 Luca Carabetta, Antonella Pepe e Matteo Locatelli; nel Piemonte 2-01 Mario Iacopino e Fabio Frezzini. Nel Piemonte 2-02 Appendino precede Massimo Cerruti, Antonella Scagnetti e Giuseppe Castagna. Figura tra i supplenti il compagno dell’ex ministra Fabiana Dadone Haxhiu Ergys, vigile urbano a Mondovì (Cuneo).

È la senatrice uscente Elisa Pirro a guidare la lista M5S per il Senato in Piemonte 1. La seguono l’ex assessore della giunta Appendino a Torino Alberto Unia, un’altra ex consigliera della città metropolitana Barbara Azzarà e Roberto Falcone. Piemonte 2 è aperta dal senatore uscente della Sardegna Ettore Licheri, poi un’altra uscente, l’alessandrina di origini campane Susy Matrisciano, chiudono la lista M5s Luca Zacchero e Mara Gandola.

IN LOMBARDIA CON CONTE CI SONO OLGIATI, CURRÒ E TODDE

Sono quattro i parlamentari uscenti M5S di ‘peso’ che affiancheranno Giuseppe Conte nella sfida in Lombardia: Alessandra Todde, ex viceministro al Mise, capolista nel proporzionale in Lombardia 2-01 e Giovanni Currò, che guiderà la lista del Movimento in Lombardia 2-02; poi Riccardo Olgiati, terzo in lista dietro un’altra uscente, Stefania Mammi’, in Lombardia 1-01, nel cuore di Milano, dove tutti i big nazionali si daranno battaglia e dove l’ex premier guida la lista (anche nel collegio 1-02). È quanto risulta dalle liste ufficiali dei candidati pubblicate sul blog del movimento.

In Lombardia 1-02 Conte è seguito da Sara Montrasio, Davide Buffagni, fratello di Stefano, già sottosegretario nel Conte 1 e Daniela Gobbo. In Lombardia 3-01 guida la lista M5S Monica Ferraris, poi Luca Sangalli, Sonia Silotti e Nicola Carioli. Lombardia 3-02 è aperta da Samuel Sorial, seguito da Teresa Tamborino e Amedeo Paccagnella. La lista Lombardia 04 vede Valentina Barzotti, Manuel Draghetti, Paola Tacchini e Alessandro Incorvaia.

Liste ‘di bandiera’ senza big per il Movimento 5 stelle nei tre collegi senatoriali plurinominali della Lombardia. Lombardia 01 è aperta dall’ex membro di Palazzo Madama nella diciassettesima legislatura (fino al 2018) Bruno Marton, seguito da Francesca Bonoldi, Claudio Zocco e Marta De Poli Luz. Elena Sironi, ex consigliera del Municipio 4 di Milano, (indicata come candidata sindaco a Milano a ottobre 2021 prima che la scelta cadesse su Layla Pavone), aprirà la lista Lombardia 02 con Eugenio Casalino, Silvia Baldina e Matteo Cattaneo. In Lombardia 03 questa la squadra M5S: Anna Maria Bonettini, Matteo Della Noce, Maria Rosa Ghitti e Giancarlo Baresi.

IN EMILIA-ROMAGNA M5S CON CAFIERO DE RAHO, ASCARI DAVANTI A LANZI

Federico Cafiero de Raho, l’ex procuratore nazionale antimafia inserito da Giuseppe Conte nel suo listino bloccato, correrà come capolista alla Camera nel collegio plurinominale “03” dell’Emilia-Romagna. A conclusione delle Parlamentarie, il nome di Cafiero de Raho compare nelle liste pubblicate oggi da Conte sul sito del M5S; dietro l’ex procuratore ci sono Marta Rossi e Mariano Gennari. Sempre alla Camera, ma nel collegio “02”, nella sfida tra parlamentari uscenti il primo posto in lista va a Stefania Ascari davanti a Gabriele Lanzi, referente regionale dei grillini; poi Isabella Mazzei e l’ex sottosegretario Michele Dell’Orco.

Nel collegio “01” capolista un altro parlamentare uscente, Davide Zanichelli, seguito da Elena Mazzoni, Carmine De Falco e Maria Francesca Pugliese. Passando al Senato, in entrambi i casi il posto di capolista va ad un parlamentare in carica: Maria Laura Mantovani nel collegio “01” (con Giorgio Gatti, Elisabetta Canovi, Stefano Zambonini) e l’altro referente regionale, Marco Croatti, nel collegio “02” (con Anastasia Ruggeri, Fabio Selleri, Simona Domeniconi).

EX CONSIGLIERE QUARTINI CAPOLISTA SU FIRENZE-PISA

Andrea Quartini, ex consigliere regionale toscano, sarà il capolista per il Movimento 5 Stelle nella circoscrizione plurinominale di Firenze-Pisa. “Le parlamentarie del M5S hanno definito la squadra delle persone candidate per le prossime elezioni politiche”, scrive Quartini sui propri canali social dopo aver ottenuto 524 preferenze. “Ringrazio tutti quanti per questo risultato, che mi rende orgoglioso per la stima e fiducia che mi avete dimostrato. Allo stesso tempo si amplifica il senso di responsabilità per i giorni a venire. Abbiamo un insieme di candidate e candidati straordinario. Ridiamo forza propulsiva al nostro movimento a partire dai nostri territori, dai nostri valori etici”.

IN CAMPANIA CONTE E COSTA CAPILISTA ALLA CAMERA

Il Movimento 5 Stelle schiera Giuseppe Conte e l’ex ministro dell’Ambiente Sergio Costa capilista in Campania, rispettivamente nei collegi plurinominali Campania 1-01 e Campania 1 – 02 che comprendono la città di Napoli e i comuni dell’area metropolitana. Il nome dell’ex ministro era finito nell’elenco dei 15 candidati scelti da Conte da inserire in lista secondo un criterio di priorità.

Nella circoscrizione Campania 2, che include le altre province, i capilista sono Agostino Santillo, senatore uscente del casertano, e l’irpino Michele Gubitosa, eletto alla Camera nel 2018. Nel listino di Napoli dietro a Conte figurano Gilda Sportiello, deputata in corsa per il secondo mandato, l’uscente Raffaele Bruno e Claudia Majolo, avvocata 34enne di Napoli. Nel plurinominale Campania 1-02 in corsa, oltre a Costa, la deputata uscente Teresa Manzo, Alessandro Caramiello, consigliere comunale a Portici, e Carmen Di Lauro, eletta in parlamento quattro anni fa.

Nella circoscrizione Campania 2 si registrano le esclusioni dei parlamentari uscenti Fabio Di Micco e Antonio Del Monaco, inseriti tra i candidati supplenti del listino Campania 2 – 01 che include i nomi di Agostino Santillo, Enrica Alifano, Giuseppe Buompane e Mafalda Broccoli. Infine la lista Campania 2 – 02: Michele Gubitosa, Virginia Villani, Francesco Virtuoso e Alessandra Petrosino.

In Campania il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli e la capogruppo al Senato Mariolina Castellone saranno i capilista del Movimento 5 Stelle al Senato. Entrambi i nomi erano stati inseriti nel listino dei 15 candidati scelti direttamente da Conte. Dopo l’esito delle cosiddette parlamentarie la lista per il Senato del collegio Campania 01 risulta così composta: Mariolina Castellone, Luigi Nave, Vincenza Aloisio e Orfeo Mazzella. Il collegio Campania 02: Stefano Patuanelli, Anna Bilotti, Francesco Castiello e Felicia Gaudiano.

PUGLIA, CONTE CAPOLISTA NEL COLLEGIO DI FOGGIA E BAT

È Giuseppe Conte il capolista del M5S nel collegio plurinominale della Camera di Foggia e Bat. Pubblicato l’esito delle parlamentarie grilline che si sono svolte lo scorso 16 agosto e che hanno definito le liste di candidati nei collegi plurinominali della Camera dei deputati e del Senato. Completano la lista del collegio Puglia 1, Carla Giuliano già deputata di San Severo, l’uscente Giorgio Lovecchio, già vicepresidente della V commissione della Camera, e Mariateresa Bevilacqua, consigliera comunale di Vieste. Per il collegio 2, relativo a Bari, a guidare la lista è Gianmauro Dell’Olio, senatore uscente, seguito dalla già deputata bitontina Francesca Anna Ruggiero, Dario La Forgia, attivista di Molfetta, e Angela Piarulli.

Per il collegio ionico in lizza ci sono l’ex senatrice Pasqua L’Abbate, il senatore uscente leccese Valerio Romano, la deputata uscente Angela Masi e l’attivista Giorgio Lacasella. Nel collegio 4 invece capolista è il coordinatore regionale del M5S Puglia Leonardo Donno, la deputata uscente Valentina Palmisano, Luca Macavero, attivista di Lecce, e Annalisa Urso. Al Senato invece guida il poker il senatore uscente Mario Turco, seguito da Giselle Naturale, dall’ex consigliere regionale Antonio Trevisi e da Maria Lorusso.

VICEPRESIDENTE M5S TURCO CAPOLISTA IN BASILICATA AL SENATO

Il vicepresidente del Movimento 5 Stelle Mario Turco è candidato capolista in Senato nel collegio della Basilicata, mentre il senatore uscente Arnaldo Lomuti guiderà la lista dei 5 Stelle alla Camera dei deputati. Nel listino per la Camera anche Viviana Verri, ex sindaca di Pisticci (Matera), ed Eustacchio Ruggieri. Al Senato in corsa Agnese Gallicchio, già eletta nel 2018 a palazzo Madama.

DUE DONNE CAPOLISTA IN MOLISE

I candidati del Movimento 5 Stelle in Molise sono Maria del Mirto, in corsa per il Senato, Annamaria Belmonte e Nicolino Di Michele, in lizza per la Camera dei deputati. Di Michele, consigliere comunale a Termoli, aveva ricevuto un maggior numero di preferenze rispetto a Belmonte alle cosiddette parlamentarie del 16 agosto: 200 voti contro i 137 della competitor. Ma la donna è stata indicata come capolista “al fine – si legge nell’elenco pubblicato sul sito del Movimento – di garantire l’equilibrio di genere tra i candidati capilista nei collegi plurinominali”. Quindi “si è proceduto all’inversione dell’ordine dei candidati”.

IN CALABRIA CAPILISTA CAFIERO DE RAHO E SCARPINATO

Due ex magistrati guideranno le liste del Movimento 5 Stelle in Calabria. L’ex procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho sarà il capolista alla Camera, mentre Roberto Scarpinato, già procuratore generale a Palermo, è candidato al primo posto nel proporzionale del Senato. In lista alla Camera anche gli uscenti Vittoria Baldino, Riccardo Tucci e Anna Laura Orrico. Per il Senato in corsa Maria Elisabetta Barbuto e Giuseppe Auddino, al primo mandato a Palazzo Madama, e Teresa Sicoli.

IN SICILIA CONTE CAPOLISTA CON SCARPINATO E FLORIDIA

Giuseppe Conte capolista alla Camera, Roberto Scarpinato e Barbara Floridia al Senato. L’esito del voto delle parlamentarie porta diversi colpi di scena nello scacchiere del Movimento 5 Stelle in Sicilia. Il leader dei pentastellati guiderà la lista nel collegio plurinominale Sicilia 1 della Camera, che comprende anche Palermo, mentre Scarpinato, ex procuratore generale nel capoluogo siciliano, sarà capolista per Palazzo Madama nel collegio occidentale. Floridia, sottosegretaria all’Istruzione, è in cima alla lista nel collegio Sicilia 2 per Palazzo Madama. L’ex magistrato e la senatrice messinese erano stati inseriti nel ‘listino’ di Conte e non sono passati attraverso il voto online della base.

Il gioco dell’alternanza uomo-donna porta l’uscente Valentina D’Orso in seconda posizione nel collegio Sicilia 1 per la Camera. Terzo posto per il deputato Davide Aiello. Fuori dalla quaterna, ma primo dei candidati supplenti, il deputato palermitano Adriano Varrica. Aiello e Varrica sono stati i più votati nel collegio, con 774 e 586 preferenze, ma l’alternanza di genere ha messo fuori gioco il deputato palermitano che però potrebbe rientrare nelle sfide dell’uninominale. Lontano dai primi quattro posti un altro deputato uscente, Aldo Penna, che ha raccolto 111 voti.

Alla Camera Sicilia 2 capolista sarà l’ex sindaca di Porto Empedocle Ida Carmina, con 372 voti. Dietro di lei gli uscenti Filippo Perconti, Vita Martinciglio e Dedalo Pignatone. Nel collegio Sicilia 2-01, della Sicilia orientale, capolista sarà l’uscente messinese Angela Raffa. Un altro deputato uscente capolista nel collegio Sicilia 2.02, è il catanese Luciano Cantone. Nel collegio Sicilia 2-03 la spunta il deputato uscente Filippo Scerra, seguito dalla ex parlamentare regionale Vanessa Ferreri.

Al Senato, dietro a Scarpinato, nel collegio Sicilia 1 ci saranno l’attuale deputata regionale nissena Ketty Damante e l’uscente Pietro Lorefice che ha ottenuto il record assoluto di voti (1.173). Fuori gioco Steni Di Piazza, ex sottosegretario al Lavoro nel governo Conte 2: per lui due soli voti in meno rispetto a Lorefice ma la candidatura di Scarpinato e la regola dell’alternanza uomo-donna lo hanno portato fuori dai primi quattro nomi. Nel collegio Sicilia 2, dietro a Floridia, il senatore di Scicli Giuseppe Pisani, Cinzia Amato e l’ex sindaco di Ragusa Federico Piccitto.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-20T12:29:24+02:00