Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sospesi 49 medici non vaccinati contro il Covid a Siracusa

Per loro non ci sarà la possibilità di esercitare la professione fino a quando non decideranno di sottoporsi alla somministrazione del siero
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Sospensione per 49 medici non ancora vaccinati contro il Covid iscritti all’ordine di Siracusa. Fanno parte di un elenco di oltre 150 camici bianchi trasmesso dall’Asp aretusea all’Ordine, che dopo avere esaminato ogni singolo caso ha deciso di sospendere 49 medici. Per i sospesi non ci sarà la possibilità di esercitare la professione fino a quando non si sottoporranno al vaccino.

PRESIDENTE DELL’ORDINE DEI MEDICI DI SIRACUSA: “I MEDICI ‘NO VAX’ CAMBINO MESTIERE

“È un segnale molto forte, un’azione che andava fatta perché i questi giorni si parla molto e si prendono pochi provvedimenti. I medici devono dare l’esempio”. Lo afferma conversando con la Dire il presidente dell’Ordine dei medici di Siracusa, Anselmo Madeddu, in merito alla decisione di sospendere 49 camici bianchi che non si sono ancora sottoposti alla vaccinazione anti-Covid.

“I medici che si professano ‘no vax’? Meglio che cambino mestiere, altrimenti si rischia di disorientare i cittadini”. La sospensione per i 49 medici durerà fino al 31 dicembre, data fino alla quale è stato prorogato lo stato di emergenza, ma se nel frattempo dovessero decidere di sottoporsi al vaccino il provvedimento verrebbe meno.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»