Governo, Di Maio detta la linea: “Tutta colpa di Salvini. Nuova maggioranza? Ci affidiamo a Mattarella”

Per il leader del M5S "Salvini è disperato, molti nella Lega ce l'hanno con lui"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Ho visto che alcuni stanno già facendo proposte a mezzo stampa su aperture ad altre forze politiche. Secondo me è profondamente sbagliato. Noi dobbiamo affidarci al Presidente della Repubblica e al percorso istituzionale che vorrà delineare”. Così Luigi Di Maio, intervenendo all’assemblea dei gruppi parlamentari del M5s, in corso alla Camera.

“Quello che vi chiedo di condividere oggi- aggiunge Di Maio- è prima di tutto la piena fiducia nel discorso che farà Giuseppe Conte. Giuseppe non merita di essere trattato come in questi giorni. E neanche di essere accusato di trame segrete. È un uomo che ha una rettitudine che non ho mai visto in nessuno”.

“La Lega- spiega- ha ancora depositata la mozione di sfiducia al Governo e Salvini ha aumentato il livello di attacco nei nostri confronti, ha bisogno di parlare di noi per fare notizia, è disperato. Spero che nella lega si apra un dibattito sul disastro che ha compiuto in pochi giorni e in totale autonomia Salvini. Molti leghisti mi hanno scritto non sapevamo nulla. È colpa di Salvini e lo si vede anche da alcune interviste rilasciate da altri esponenti leghisti”.

“Non vogliamo- specifica il leader pentastellato- che aumentino le tasse. Per colpa della Lega ora c’è il rischio che aumenti Iva. Faremo di tutto per evitare aumento dell’Iva alle famiglie”, mentre “Il taglio dei parlamentari deve essere un obiettivo di legislatura. Ma non dobbiamo fermarci, dobbiamo puntare a tagliare anche gli stipendi, c’è una nostra proposta”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»