Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

“Cocco bello”, ma ai Vigili non piace. A Lido di Classe sequestrati 30 kg di cocco abusivo

i quattro venditori abusivi sono stati fermati vicino ai bagni Pura Vida e Albatros di Lido di Classe
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


RAVENNA – Il grido “cocco bello ” è un must dell’estate su ogni spiaggia italiana. Ma a volte cela un’attività irregolare. Così, nell’ambito delle attività di contrasto dell’abusivismo commerciale, la Polizia municipale di Ravenna ha ‘beccato’ quattro napoletani, avvistati e fermati vicino ai bagni Pura Vida e Albatros di Lido di Classe.

Per loro è scattata la multa per il mancato rispetto delle norme igienico-sanitarie e dei requisiti necessari alla tutela della salute, per oltre 9.000 euro ciascuno. Inoltre sono stati sequestrati circa 30 chilogrammi di cocco e frutta pronti per la vendita e i rispettivi contenitori di plastica. “Le azioni di contrasto alle varie forme di vendita abusiva- informa la Polizia municipale ravennate- proseguiranno, secondo piani prestabiliti, anche nei prossimi giorni”.

di Cristiano Somaschini, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»