Regionali, ultimatum Zaia: “Si voti il 20 settembre”

Zaia insiste: "Non abbiamo vie di fuga", dice, le elezioni vanno convocate "il 20 settembre". E lancia un ultimatum al governo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

VENEZIA – Ennesimo ultimatum, da parte del governatore del Veneto Luca Zaia, sulla data delle elezioni regionali. “Non abbiamo vie di fuga”, vanno convocate “il 20 settembre”. Certo, “il buon gusto e la leale collaborazione, anche se non se la meritano su questo punto”, vuole che a fissare la data sia il Governo, prevedendo anche l’election day, ma “attendiamo ancora qualche ora, di certo non mesi”, avverte Zaia.

“IN TRE MESI SI POSSONO STUDIARE ALTERNATIVE PER I SEGGI”

E per quanto riguarda la possibilità di allestire i seggi fuori dalle scuole, che oltre alla necessità di individuare siti alternativi comporterebbe anche la necessità di inviare nuove tessere elettorali ai cittadini, “ci sono tre mesi per farlo, credo proprio ci siano le condizioni per poterlo fare”, afferma Zaia ricordando che sono i Comuni a dover inviare le schede elettorali.

LEGGI ANCHE: Elezioni, Zingaretti: “Non fermare scuola, separare seggi da classi”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»