#Atuttomondo: le principali notizie dall’estero

A cura dell’Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT, frutto del lavoro congiunto di studentesse e studenti della Facoltà di Interpretariato e Traduzione e del blog di Ateneo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – #ATUTTOMONDO. Questo il titolo della rassegna stampa internazionale dell’Università degli Studi Internazionali di Roma – UNINT, frutto del lavoro congiunto di studentesse e studenti della Facoltà di Interpretariato e Traduzione e del blog di Ateneo. In collaborazione con l’agenzia Dire, ogni martedì e venerdì verrà diffuso sulla rete nazionale delle agenzie, sul sito e social della Dire.

In Spagna lo stato di emergenza per il Covid-19 sta vivendo la sua fase finale e i cittadini spagnoli iniziano a pensare alle vacanze estive. A questo proposito José Domingo de Ampuero, presidente della Viscofan – azienda leader nel settore agro-alimentare – ha voluto lanciare un messaggio di ammonimento per contrastare questo “sentimento di euforia da vacanze”. Secondo quanto riportato daEl Mundo, durante il suo intervento al vertice delle imprese spagnole De Ampuero ha voluto porre un freno all’ottimismo manifestato dal governo, invitando i cittadini alla cautela, poiché è convinto che l’autunno sarà un periodo molto duro per la ripresa economica delle aziende dopo il blocco forzato a causa della pandemia.

L’imprenditore affronta anche il tema dello smart working, sostenendo che non possa essere una soluzione permanente poiché causerebbe una perdita di coesione nel lavoro di squadra e l’interazione tra le persone ne risulterebbe compromessa.

Gli interventi di Antonio Hernández, presidente di Ebro Foods, e Tomás Pascual Gómez Cuétara, presidente di Calidad Pascual – entrambe aziende del settore alimentare – si sono indirizzati verso la richiesta al governo di aiuti finanziari e di proposte concrete e mirate per consentire alle aziende un ritorno alla normalità e alla piena attività produttiva perché, sostengono, “l’attività genera impiego e l’impiego genera consumo”.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA RASSEGNA COMPLETA

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»