VIDEO | Tassi usurai del 275%, tre arresti a Napoli

L'inchiesta é partita dopo una denuncia presentata da due imprenditori del settore del corallo di Torre del Greco
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
NAPOLI – Prestiti usurari per oltre 3 milioni di euro a diversi imprenditori in difficolta’, con interessi fino al 275% su base mensile. Di questo dovranno rispondere tre persone raggiunte questa mattina da un’ordinanza di custodia cautelare e un decreto di sequestro preventivo dal valore di circa 400mila euro emessi dal Gip del tribunale di Napoli al termine di un’indagine delegata dalla procura di Napoli alla compagnia della guardia di finanzia di Torre del Greco. L’inchiesta e’ partita dopo una denuncia presentata da due imprenditori del settore del corallo. Gli arrestati sono Antonio Sorrentino, napoletano di 56 anni, Giancarlo Vestiti 57enne di Lecce, e Gennaro Castaldo (ai domiciliari), napoletano di 52 anni. Sono indagati per usura aggravata ed estorsione in concorso. I reati sarebbero stati commessi ai danni di nove imprenditori di Campania, Toscana, Lombardia e Veneto. La compagnia della guardia di finanza di Torre del Greco ha proceduto, nei confronti degli arrestati, all’applicazione della misura cautelare patrimoniale sul profitto del reato di usura (cioe’ gli interessi usurari concretamente percepiti) per un importo di circa 400mila euro, provvedendo al sequestro di denaro in contante o depositato su conti correnti e di immobili. Sono in corso a Napoli e Milano altre perquisizioni in abitazioni e sedi aziendali utilizzate dagli indagati.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

19 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»