Maturità, Sgarbi attacca: “Montanari critico d’arte modesto e adiposo”

Il critico d'arte dice che non si spiega il perché di questa scelta. Critico anche Matteo Salvini: "Ha infangato due grandi come Fallaci e Zeffirelli"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ho sentito al telefono il ministro Bussetti dicendogli quanto fossi compiaciuto dello spazio che è stato dato alla storia del 900. L’ho ringraziato, ma poi ho preso atto di una gaffe ad opera probabilmente di qualche funzionario ignorante del ministero. L’aver inserito nelle tracce il modesto critico d’arte, ‘adiposo’ e del quale non si conosce nulla di originale, Tomaso Montanari”. Lo ha detto all’agenzia Dire Vittorio Sgarbi commentando le tracce della prima prova dell’esame di maturità.

“Non mi spiego- ha aggiunto Sgarbi- il perché di questa scelta, non sarebbe stato meglio optare per Foscolo, Montale qualcuno morto ma che fa parte della cultura del nostro Paese, piuttosto che un nessuno che non ha trovato di meglio che insultare Oriana Fallaci e Zeffirelli e che di particolare ha solo l’odio per la Lega”.

SALVINI: MONTANARI INFANGÒ FALLACI E ZEFFIRELLI

“Montanari? Finché questo triste snob di sinistra insulta me, amen. Ma quando arriva a infangare due grandi come Fallaci e Zeffirelli, siamo al delirio. Che lasci ogni incarico pubblico e chieda scusa all’Italia“. Così Matteo Salvini su facebook.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

19 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»